...torna all'indice

 

 

ULTIMO SPETTACOLO

"MIGLIOR CORTOMETRAGGIO"
"MIGLIOR REGIA "
"MIGLIOR SCENEGGIATURA"
Kingdom of Gore Horror Festival 1° edizione
( 15 Giugno 2009 )

"PREMIO ITALIANO Horror & Mistery "
L'Uovo di Napoli Festival - Napoli
( 05 Maggio 2007 )

"1° Premio - MIGLIOR CORTOMETRAGGIO "
Crimson Fest - Roma
( 25 Settembre 2005 )

"2° CLASSIFICATO "
Alienante Film Festival
( 11 Novembre 2004 )

"SEGNALAZIONE SPECIALE DELLA GIURIA"
Il Giorno dei Corti Viventi
( 21 Aprile 2005 )

"VINCITORE della serata 09/11/06 "
VaffanCORTO Festival 2006
( 09 Novembre 2006 )

Ecco a voi il sesto film targato Gutted Inc.. In una notte di pioggia, un ragazzo sta aspettando l'arrivo di un amico nei pressi di un vecchio cinema, apparentemente chiuso. All'improvviso le luci si accendono e le porte si spalancano. Il ragazzo decide d'ingannare l'attesa entrando nel cinema. Ad accoglierlo troverà un bigliettaio alquanto bizzarro ed un'atmosfera sinistra. Ma è soltanto l'inizio...presto il giovane incontrerà cose che vanno aldilà dei suoi incubi peggiori. "Ultimo Spettacolo" è un cortometraggio della durata di 15 minuti, realizzato all'interno del "Cinema Deruta", vicino Perugia. La sceneggiatura è stata scritta (cosi' come il soggetto ed i dialoghi) dallo scrittore e sceneggiatore di fumetti Cristiano Fighera. Si tratta della nostra prima collaborazione ed il lavoro svolto da Fighera è stato ottimo, creativo e molto serrato, visti i tempi stretti in cui abbiamo lavorato. Nel giro di pochi giorni è riuscito a scrivere una storia e a strutturarla ben conscio dei limiti di budget, spazio e tempo ed avendo come unica "traccia" la location all'interno del cinema. I mezzi di produzione, intesi come telecamera (una Canon XL1S) e la luci sono stati forniti da Marcello Benvenuti (il suo sito www.occhiodiverso.com) che ha anche curato la fotografia del cortometraggio. Mi preme sottolineare l'atmosfera cupa ed onirica, che è riuscito a creare e la sua grande pazienza, professionalità nonchè abilità tecnico/artistica. Il montaggio, cosi' come gli effetti visivi e sonori sono stati realizzati da Silvio Cuti. Personalmente mi ritengo estremamente soddisfatto del suo operato che mi ha ancora una volta confermato le sue ottime capacità e, soprattutto, la sua passione per il cinema fantastico e la sua amicizia. Il ritmo del film è piuttosto serrato, nonostante il tentativo di strutturarlo visivamente come una "ghost-story". Spero che il mix fra atmosfere horror piuttosto classico-surreali e la velocità narrativa elevata sia riuscito. Un applauso agli attori con l'ottimo Raffaele Ottolenghi, nei panni dello sfortunato e terrorizzato protagonista, Walter Tamburi ("La Soglia") nei panni dell'inquietante bigliettaio, Marco Ottolenghi ( padre di Raffaele, nella vita reale) (a tal proposito vi invito a visitare il loro sito www.occhioalmovie.com). Un'unica ragazza presente nel film, ovvero l'esordiente Giovanna Villela, che ha dimostrato di avere le "physique du role" per la spettrale parte assegnatale. Doverosi i ringraziamenti a tutti loro, per la professionalità, per la bravura e per essersi messi in gioco, fino in fondo. Come non ringraziare tutte le comparse (32 in totale!) che si sono messe a disposizione per il corto ! Amici miei, di Cristiano, di Silvio , tutti pronti a sopportare le ore di riprese e le stressanti attese. Le musiche sono di Pierluigi Caramel che rispetto al lavoro precedente, ha cambiato registro creando dei pezzi molto particolare per il corto. Sottolineo l'ottima canzone che accompgana i titoli di coda, dal ritmo sostenuto e dalle note beffarde, in bilico fra orrore e sberleffo. A differenza di tutti gli altri film che ho realizzato, in "Ultimo Spettacolo" non c'è splatter. Abbiamo puntato a realizzare una storia densa di atmosfere e tensione eliminando la violenza grafica. Una scelta piuttosto dura, che ha imposto un impegno tecnico elevato per cercare di creare pathos. Spero di esser riuscito nei miei intenti, comunque sia era una tentativo che volevo compiere e la sceneggiatura di Fighera ha fornito il materiale giusto su cui lavorare. Il risultato finale mi soddisfa e mi riempe di gioia. Anche il messaggio che, tra le righe, la storia invia è un simbolo dell'amore e del dolore che accompagnano il cinema, inteso come arte, luogo ed entità viva e pulsante. Nonostante i difetti generati dalla mancanza di esperienza, budget e tecnica da migliorare, sono convinto che la confezione finale del cortometraggio sia pregevole. Spero inoltre che soddisfi tutti gli amanti dell'orrore che potranno trovarvi all'interno diverse citazioni dal cinema horror. Quel che è certo è che non finirò mai di ringraziare chi ha lavorato con me a questo progetto e lo ha reso possibile. I loro sforzi, la loro bravura e la loro passione hanno generato "Ultimo Spettacolo". Senza di loro, non sarebbe esistito. Il mio amore per il cinema horror mi permette di nuovo di esprimere la passione attraverso la creatività e questo è il sogno più bello, la soddisfazione più grande, la passione che mi rende felice. Non credo davvero di poter trovare un qualcosa che mi possa dare emozioni cosi' intense. Spero di non avervi annoiato troppo e spero che vi piacerà "Ultimo Spettacolo". Un grazie di cuore anche a voi, che avete letto queste righe.

ALEX VISANI

...torna all'indice