...torna all'indice

ZOMBIE LAKE
(LE LAC DES MORTS VIVANTS - ZOMBIES' LAKE)
di
Jean Rollin

Tedioso trash del 1980 che vede la collaborazione di Jesus Franco alla sceneggiatura e di Jean Rollin alla regia. Il ridicolo plot narra di un lago dove furono celati i cadaveri di un manipolo di soldati della seconda guerra mondiale uccisi da alcuni banditi. Le salme sono per tutt'altro che intenzionate a restar cibo per pesci e, animate da sano spirito vendicativo, ritornano dalla morte affamate di sangue umano. A farne le spese sar il villaggio vicino al lago, dove risiedono anche i discendenti dei banditi che uccisero i redivivi soldati. E' eufemistico definir "Zombie Lake" un brutto film. Non c' quasi nulla che si possa salvare in questa soporifera pellicola che raggiunge livelli di ridicolo involontario assoluti. Howard Vernon vaga per il film attorniato da attori scandalosi ed attricette costantemente nude o in topless. E' bizzarro notare come nel villaggio tutti gli abitanti maschi siano rozzi e brutti mentre le donne sono tutte splendide e giovanissime. L'apice del trash lo si raggiunge quando un gruppo di disinibite gitanti decide di fare il bagno nel lago e viene assalito dagli zombies famelici (e probabilmente arrapati!). Delirante anche il tentativo di inserire una sorta di rapporto sentimentale-paterno fra uno zombi ed una bambina (che la figlia di una donna amata dal soldato quand'era ancora in vita). Gli effetti speciali ed il make-up sono pietosi, il gore il grande assente e la colonna sonora del film semplicemente orrenda. "Zombie Lake" stato recentemente distribuito anche in Italia in versione noleggio, ma sconsiglio anche agli irriducibili del trash di noleggiarlo. Rischiate di addormentarvi subito dopo i titoli di testa!!!!

VOTO ESTETICO: 2 VOTO TRASH: 8,5