...torna all'indice

UNINVITED
(THE UNINVITED)
di Greydon Clark

Un gatto mutante fugge dal losco laboratorio di ricerche genetiche ove era rinchiuso e si mette a far danni in giro. Il micio ha una brutta caratteristica: quando si sente in pericolo, vomita dalla bocca un secondo gatto, deforme e mordace, che provvede ad eliminare la potenziale minaccia. Tre ragazzi e due formose “bimbos” salgono a bordo di uno yatch appartenente ad un imprenditore corrotto e viscido. Una della ragazze raccoglie il gatto-mutante e lo porta sulla barca promettendo di prendersi cura dall'animale. Ovviamente sarà l'animale a prendersi cura di tutto l'equipaggio a suon di morsi e sbranamenti assortiti. Horror trash del 1987 che annovera tutte le caratteristiche più “camp” del cinema low-budget anni '80. Ridicolo e scombinato com'è, non può che risultare uno spasso per lo spettatore goloso di porcherie su celluloide. La recitazione è indecente (anche George Kennedy e Clu Gulager sono coinvolti nel marasma generale) e la sceneggiatura propone perle uniche di idiozia (anche se una vena autoironica , più o meno consapevole, percorre la pellicola). Il regista Greydon Clark, artigiano volenteroso nell'horror e nella fantascienza ed autore, in precedenza, dell'interessante “Horror – Caccia ai terrestri (Without Warning)” , ha il tocco grossolano ma mantiene costanti ritmo e divertimento ed innaffia lo schermo con discinte ragazze e comici effetti splatter di infima categoria. Scandaloso il gatto mutante ! Un ignobile pupazzone di peluche, mosso da poco abili mani, oppure lanciato direttamente nell'inquadratura con esiti esilaranti. Imperdibile lo scontro finale fra i superstiti ed il mostro, su di una scialuppa di salvataggio. Rido ancora…

VOTO ESTETICO : 5,5 VOTO TRASH : 9