...torna all'indice

THE SUCKLING
(SEWAGE BABY)

di Francis Teri

Una ragazza incinta viene portata dal suo fidanzato in una fatiscente villa dove prostituzione ed aborti clandestini, praticati con grucce appendiabiti, sono all'ordine del giorno. La giovane, per nulla convinta di voler abortire, viene drogata e il suo bambino le viene tolto dal ventre e gettato nello sciacquone del cesso. Il caso vuole però che dei rifiuti radioattivi, siti nei pressi della casa, disperdano l'immancabile liquame tossico nelle fogne e quando quest'ultimo viene a contatto con il feto ne causa la resurrezione & orribile mutazione. Il bambino-mostro cresce a dismisura e, risalite le tubature di scarico, scatena un massacro all'interno della mansione. Oscuro film statunitense straight-to-video , datato 1990, dotato di budget minuscolo e toni da commedia demenziale/splatter. La tematica del bambino mostro, trattata in molte pellicole antecedenti fra le quali l'apripista “Baby Killer (It's Alive)”, si fonde con lo scottante tabù dell'aborto ed il film tende ad ammorbidire l'atrocità delle situazioni e la scabrosità dei temi usando un tono semi-parodistico. Purtroppo però il comparto tecnico è quasi amatoriale, i mezzi di produzione sin troppo esigui per conciliarsi con certe ambizioni visive mostrate dal regista Teri e, soprattutto, dialoghi e recitazione sono da fucilazione istantanea. I sorprendentemente validi effetti speciali, curati da Dean Mercil, che mostrano con dovizia di ripugnanti dettagli la prima mutazione del feto-mostro si riducono , in seguito, ad una sarabanda di goffi trucchi da bancarella che mettono in mostra una creatura tentacolare gigionissima e decisamente imbarazzante. Ovvio che la bizzarria e il trash spadroneggino con la messa in campo di personaggi-macchietta, molto in stile Troma, omicidi bizzarri (che includono una decapitazione sul W.C.) ed un linguaggio tremendamente scurrile. Inspiegabile poi l'inserimento, durante i titoli di coda, di una scena melting in cui due perfetti idioti assistono allo “scioglimento” di un terzo idiota, quest'ultimo peraltro mai visto prima nel corso del film. Boh.

VOTO ESTETICO: 4 VOTO TRASH: 8,5