...torna all'indice

SNAKEMAN - Il Predatore
(THE SNAKE KING)
di Allan A. Goldstein

Produzione NU Image, datata 2005, che mescola con scarsi esiti horror, azione ed esotismo da bancarella. Il ritrovamento di uno scheletro, in Amazzonia, che sembra appartenere ad un essere umano vissuto per oltre 200 anni, spinge un team di scienziati a recarsi sul luogo, speranzosi di scoprire il segreto dell'elisir di lunga vita. Scopriranno l'esistenza di una tribù i cui membri sono straordinariamente longevi ma dovranno vedersela con un mostruoso serpente a tre teste, venerato come un Dio ed estremamente affamato! Il regista Goldstein , specializzato in thriller ed action a basso costo, cerca di omaggiare il cinema avventuroso anni '70 (strizzando l'occhio alle produzioni italiane del tempo) ed usa zoomate improvvise, spruzzate di splatter ed ironia grossolana, per stemperare i toni del film. Purtroppo il risultato finale è una zuppa piuttosto insipida, con molte situazioni involontariamente ridicole (incredibile il finale romantico, con il serpentone che osserva compiaciuto i due giovani innamorati !!!), e sofferente di una sceneggiatura arruffona e stracolma di falle di logica. Nota di merito per i dialoghi, particolarmente scemi, per gli effetti in CG davvero abominevoli, per le tristi locations (riprodotte prevalentemente in studio) e i costumi degli indios che possono competere con quelli di “Cannibal Terror”. Ah, un'ultima cosa…”Snakeman” è l'inspiegabile titolo appioppato dai distributori italiani al film in questione (l'originale è “The Snake King”) e nella locandina del dvd giganteggia il disegno di un rutilante uomo-serpente…beh, sappiate che nulla c'entra con la pellicola qui presente e non vedrete alcun uomo-mutante in azione. Non abboccate.

VOTO ESTETICO: 4 VOTO TRASH: 7,5