...torna all'indice

ROBOT HOLOCAUST
di Tim Kincaid

Trash di immense proporzioni che si segnala come uno dei più deliranti esempi di post-atomico mai realizzati in assoluto. Questo assurdo miscuglio di fantascienza, horror e fantasy non concede tregua allo spettatore che rischia di morire di risate prima dello scorrere dei titoli di coda! La storia (ah ah ah) si svolge in un futuro devastato dalle guerre atomiche causate dai robot (se voi vedeste che razza di bambocci di robot! ah ah) e dove l'uomo è reso schiavo dalle crudeli macchine (ah ah ah). Ma la rivolta cova negli animi degli eroici e ben presto i malefici automi (ah ah) se la vedranno assai brutta (ah ah). Demente è poco per definire tale scempio cinematografico perpetrato da Tim Kincaid ai danni dell'ignaro spettatore. La povertà di mezzi è allarmante ma ancor più stupisce la mancanza assoluta di idee. Cosi' assistiamo a duelli fra amazzoni girati nei giardinetti pubblici (altro che foresta vergine ah ah) e sfide a colpi di spada di gommapiuma fra imbranatissimi attori ed ancor più imbranati robot. Assurda le scena in cui i fuggiaschi imboccano un tunnel abitato da sinistre presenze che si manifestano attraverso vermoni cannibali (in realtà semplici guanti con due bottoni attaccati sopra per simulare occhi ah ah) che fuoriescono dai buchi nelle pareti e cercano di mordere (a tastoni ah ah). Il finale è all'insegna del comico involontario totale ed il trash regna incontrastato. Signori…devo dirvi solo una cosa, se volete ridere a più non posso…beh…guardatevi questo film!!! STRA-CULT !!!

VOTO ESTETICO: 1 VOTO TRASH: 10