...torna all'indice

REGENERATED MAN
di Ted A. Bohus

Abominevole incrocio fra "Darkman" e "Toxic Avenger" che si segnala per l'assoluto livello di dilettantismo con il quale è realizzato. Lo scialbo plot vede il solito scienziato che spende il suo tempo alla ricerca di un fluido che sappia rigenerare i tessuti umani. Ovviamente il tipo riesce a trovare la formula ma un banda di ladri entrata nottetempo nel laboratorio lo picchia e lo costringe a bere la pozione. Di conseguenza il dottore si trasformerà in un mostro che diverrà ben presto il giustiziere di tutti malfattori della città. Brutto, ma che dico, bruttissimo esempio di cinema zero-budget che soffre di una lentezza e di una povertà d'idee allarmante. Il regista insiste con dei piani sequenza lunghi anche 4 o 5 minuti e ci tempesta di dialoghi boriosi e ripetitivi. Basti pensare che il 70% del film si svolge all'interno del laboratorio (una cucina camuffata alla meno peggio con tanto di macchina casalinga per il caffè !!!) e la telecamera non accenna mai ad un movimento, ma anzi resta fissa, soffocando mortalmente il ritmo della vicenda. Gli attori sembrano usciti da una soap opera e forse l'unica cosa salvabile in tale schifo restano gli effetti speciali di Vince Guastini. Nel finale di film c'è anche un mostrone da barzelletta , realizzato in computer grafica, che rende ancor più deprimente il tutto. Nemmeno gli amanti del trash si divertiranno di fronte a "Regenerated Man". Per dare un giudizio finale su questa monnezza mi rifaccio volentieri ad una perla di battuta che, durante il corso della pellicola, un personaggio dice: "Mi sa che siamo proprio in mezzo alla cacca…".

VOTO ESTETICO: 1 VOTO TRASH: 7,5