...torna all'indice

MANIAC NURSES FIND ECSTASY
(MANIAC NURSES : BLOODSUCKING FREAKS 2)
di Harry M. Love

Bruttura distribuita dalla Troma che mescola dilettantismo, gore, sesso e demenzialità. La storia (è un eufemismo definirla tale…) narra di una clinica dove le infermiere , invece che curar malati, si dilettano in ogni sorta di depravazione. Ammazzano ignari campeggiatori, torturano, fanno festini a base di droga e sesso. All'interno del sadico gruppo, però, si creeranno disordini e gelosie che porteranno ad una strage finale che lascerà una sola superstite. Il regista di questo film ha evidentemente visto molti W.I.P. e Nazi-movies, ispirandosi a loro, per confezionare quest'immonda schifezza di film. Addirittura le protagoniste portano i nomi di Ilsa e Greta (personaggi di famosi nasty-movies) a testimoniare un evidente omaggio ai film suddetti. Ma se la becera violenza dei nazi-movies poteva ispirare una qualche morbosa forma di attrazione verso il pubblico, questo "Maniac Nurses" altro non fa che generare sonno ed imbarazzo. Nonostante lo splatter e le numerose (e deprimenti) gags demenziali, l'unica attrattiva di tale filmaccio restano i corpi (con completi di pizzo & giarrettiera) delle discinte attrici. La storia monocorde, la pessima recitazione e l'altrettanto squallida regia rendono questo minestrone assai indigesto. La bislacca idea delle infermiere assassine , che all'inizio può sembrare quantomeno simpatica, lascia il posto ben presto ad un tedio mortale. Snervante poi la voce fuoricampo che, ogni tanto, interviene a commentare gli eventi snocciolando baggianate da antologia. La Troma poteva evitare decisamente di propinarci quest'insostenibile immondizia che tra l'altro ha cercato anche di mascherare, in alcune edizioni video, come una sorta di sequel del celeberrimo "Bloodsucking Freaks". Un'ultima curiosità, nei titoli di testa figurano dei nomi, a cui è dedicato il film in questione, fra cui c'è anche quello della nostra Ilona "Cicciolina" Staller.

VOTO ESTETICO: 2 VOTO TRASH: 8,5