...torna all'indice

MUCHA SANGRE
di Pepe De Las Heras

Splatter-comedy dalla Spagna, datata 2002, in cui due galeotti appena evasi ed una formosa ed agguerrita fanciulla dovranno vedersela con un'invasione aliena piuttosto particolare. Difatti gli extraterrestri hanno il brutto vizio di mangiare le donne umane, dopo aver fatto marcire la loro carne, e sodomizzare gli uomini i quali, dopo l'atto sessuale, vengono contaminati e si trasformano a loro volta in alieni (!!??). Presupposti deliranti per un film che s'ispira palesemente a “Bad Taste” di Peter Jackson con l'aggiunta di sparatorie e dialoghi di matrice Tarantiniana. Ma la zuppa non è molto saporita e la povertà di mezzi, unita ai limiti evidenti in sede di regia e agli effetti speciali “caserecci” rendono “Mucha Sangre” un film assai modesto. Qualche gag pecoreccia strappa risate ma l'intera vicenda pretende un livello mentale rasoterra, da parte dello spettatore, per essere apprezzata. E così si va avanti, per gli 80 minuti scarsi di durata, fra pistolettate nelle palle (unico modo per uccidere gli alieni), qualche tetta al vento e tanta idiozia fino al finale che lascia presagire un seguito, mai realizzato, fatta eccezione per un cortometraggio-omaggio amatoriale, datato 2006, dal titolo “Mucha Sangre 2” . Vedetelo solo per gustarvi la consueta recitazione sopra le righe di Paul Naschy aka Jacinto Molina, nei panni del boss degli alieni.

VOTO ESTETICO : 5,5 VOTO TRASH : 8