...torna all'indice

IL MISTERO DELLA FORESTA MALEDETTA
(EVIL IN THE WOODS)
di William J. Oates

Inesplicabile astrusità su celluloide che narra delle disavventure di una sgangherata troupe cinematografica che sta girando un film horror di serie z in un bosco abitato da una crudele strega. La megera ha al suo servizio un gruppetto di perfetti imbecilli antropofagi che muta in ridicolissimi mostri a suo piacimento. Lo spettatore segue tutta la delirante vicenda attraverso gli occhi di un bambino che la sta leggendo in un libro di favole horror. Il regista evita di dare un'impronta seria al film cercando piuttosto la via dell'horror demenziale. Ma si dimostra incapace anche in questo e cosi' al povero spettatore tocca di sorbirsi un'ora e mezza di gags deprimenti interpretate da scalcinati attori. Il film è profondamente stupido e confuso e, come se non bastasse, ha un montaggio scriteriato realizzato probabilmente in forte stato di ebbrezza. Per un'ora abbondante ci si annoia mortalmente, poi arriva lo splatter (realizzato con trucchi infami) e la situazione non migliora più di tanto. Cosi' si va avanti, fra dialoghi idioti e situazioni ancor più dementi, fino al sospirato finale. Per fortuna lo staff di questa immondizia non ha realizzato altri "capolavori" come il qui presente in seguito. Tiriamo un sospiro di sollievo ragazzi…siamo salvi!!!!

VOTO ESTETICO: 1 VOTO TRASH: 9