...torna all'indice

OH MIO DIO ! MIA MADRE E' CANNIBALE
(FLESH EATING MOTHERS)
di James Aviles Martin

Un marito infedele se la fa con madri di famiglia annoiate e trascurate dai propri consorti. Fin qui nulla di eclatante, se non fosse per il fatto che l'uomo trasmette involontariamente alle donne una malattia venerea che le trasforma in mutanti cannibali (!!!). Quando le signore incomincieranno a far schioccare le mandibole toccherà ai figli cercare rimedio per risolvere l'incresciosa situazione. Prodotto e diretto nel 1988 da tale Aviles Martin, sceneggiatore in precedenza dell'altrettanto delirante “I ragazzi del Cimitero”, il film in questione miscela rozzamente commedia e splatter. Il tentativo di “denunciare” il sistema societario in cui le donne non godono della giusta emancipazione, e sono vittime dei prepotenti uomini, è abbozzato coraggiosamente ma i valori tecnici e narrativi in campo sono troppo bassi per sortire effetti degni di nota. Pertanto il film va preso per quel che è, ossia un trash demenziale con momenti di alta stupidità che si fa apprezzare solo per gli effetti grandguignoleschi ad opera di Carl Sorensen, che annoverano banchetti cannibaleschi ed amputazioni di braccia e nasi. La recitazione terribile, la fotografia da film porno ed il montaggio fatto con una mannaia non aiutano però a fare di “Oh Mio Dio ! Mia madre è cannibale” un film decente. Doppiaggio italiano, della versione in vhs, semplicemente obbrobrioso.

VOTO ESTETICO : 4,5 VOTO TRASH : 8