...torna all'indice

MEGASHARK VS GIANT OCTOPUS
di Jack Perez

Eccoci di nuovo a parlare di un film targato Asylum, datato 2009. Questa volta la casa di produzione statunitense, specializzata in mockbuster , cerca di sfruttare il soggetto del tanto atteso “Meg” e crea un monster-movie-crossover il cui peggior difetto, oltre la povertà di mezzi, è la noia soporifera che è in grado di sprigionare da ogni singolo fotogramma. L'esile trama vede due mostruosi esseri preistorici, uno squalo megalodon ed una piovra gigante, risvegliarsi dal loro sonno ibernato a seguito di scriteriati esperimenti con sonde sottomarine che causano lo scioglimento dei ghiacci in Alaska. I due simpatici animaletti iniziano subito a far danni, inghiottendo navi e petroliere come fossero noccioline, finchè un trio di scienziati (credibili quanto me nei panni di un lottatore di wrestling) non capiranno qual è l'unico modo per arrestare la catastrofica minaccia : far scontrare i due mostri che, spinti da un odio ancestrale (!!?!), finiranno con l'uccidersi vicendevolmente. Seppur il regista non sia un inesperto, seppur lo sforzo nel tentativo di messa in scena sia lodevole, seppur alcune idee possono essere vagamente interessanti, “Megashark vs Gian Octopus” è un prodotto tedioso e decisamente brutto. Peggior difetto, fra i tanti, è da ricercarsi nella sceneggiatura grossolana che sforna dei personaggi la cui credibilità è pari allo zero assoluto e a cui gli attori non danno certo spessore, incluso un “gigionissimo” Lorenzo Lamas. Come non parlare poi dei disastrosi effetti speciali, con la consueta CG di poverissima fattura a cui l'Asylum ci ha abituato. Una piccola curiosità : originariamente il film era stato sbandierato come realizzato in 3D, poi i costi troppo elevati per il procedimento tridimensionale hanno fatto desistere i produttori dall'investire nell'operazione. Non credo che la cosa avrebbe comunque giovato al pessimo prodotto finale.

VOTO ESTETICO: 3,5 VOTO TRASH: 9