...torna all'indice

MEGA PIRANHA
(MEGAPIRANHA)

di Eric Forsberg

L'Asylum non si stanca mai di sfornare mockbuster e così anche il “Piranha 3D” di Aja viene preso di mira impietosamente. Il risultato è questo “Mega Piranha” in cui, come titolo neanche troppo velatamente suggerisce, dei giganteschi esemplari del pesce carnivoro (geneticamente modificati, of course) imperversano prima nei fiumi venezuelani e poi puntano dritto verso la Florida. Sul loro cammino seminano morte e distruzione e, soprattutto, arrivano a misurare dimensioni che definir bibliche è eufemistico. Il solito manipolo di eroi cercherà di debellare la terribile minaccia. Cavalcando l'onda (scusate il gioco di parole) del precedente “Mega Shark vs Giant Octopus”, reso celebre dalle esagerazioni compiute dai giganteschi mostri protagonisti, anche questo “Mega Piranha” spinge al massimo sul pedale dell'assurdità e del ridicolo, volontario ed involontario. La modestissima computer grafica ci mostra pescioni che saltano dal fiume e si piantano sui tetti delle case, esplosioni improbabilissime e ancora piranas che distruggono portaerei e inghiottono elicotteri. Insomma ci sarebbe da divertirsi se la confezione non mostrasse le consuete sciatterie tipiche dell'Asylum, se non ci fossero i consueti ammorbanti tempi morti nella vicenda e se gli attori, fra di essi anche la cantante pop Tiffany, non fossero espressivi come mattoni. Da vedere solo sotto pesante effetto di alcolici.

VOTO ESTETICO: 4 VOTO TRASH: 8,5