...torna all'indice

MEAT MARKET
di Brian Clement

Ancora una video-produzione americana a base di morti viventi, frattaglie e demenzialità. Il consueto virus muta gli umani in zombie ed il governo fa di tutto per occultare la faccenda, nonostante il morbo stia dilagando ovunque. Un gruppetto di sfigati si unisce per fronteggiare la minaccia e per cercare di sopravvivere alla situazione disperata. Il gruppo è piuttosto eterogeneo e bizzarro, esso è difatti composto da due ex poliziotti, tre vampire armate di fucili laser (!!???!), uno scienziato ed un lottatore di catch messicano ! E cosi’ si va avanti fra sbudellamenti e atrocità assortite…
Realizzato con un budget che rasenta lo zero, questo “Meat Market” è un prodotto sciatto, raffazzonato e povero d’idee. L’unica chicca del film è la presenza di El Diablo Azul , lottatore di catch messicano, che omaggia i vari El Santo, Mil Mascaras, Blue Demon ecc…ovvero i protagonisti dei film trash messicani di lotta libera che proliferarono soprattutto negli anni ’60 e nei primi ’70. A parte questa buffa peculiarità però, il resto della pellicola è praticamente da buttare. Le locations interessanti non vengono sfruttate a dovere, complice la mancanza di sceneggiatura e la pochezza di Clement in sede di regia. Lo splatter non manca, ma la maggior parte degli effetti speciali sono pedestri e solo il make-up degli zombie risulta ben realizzato. I momenti trash più divertenti si perdono nel miasma generale e nella noia. Nonostante tutto “Meat Market” ha ottenuto un discreto esito nel mercato home-video tanto da generare l’anno seguente anche un sequel che come sforzo produttivo e come confezione risulta migliore del suo predecessore.
Potete acquistare questo film da THRAUMA www.thrauma.com
di Dal Pino:
Articoli Horror e Sci-Fi, Vendita al Dettaglio e Online

VOTO ESTETICO: 3 VOTO TRASH: 8