...torna all'indice

FURIA ASSASSINA
(EVIL LAUGH)
di Dominick Brascia

Un orfanotrofio vuoto č la sede di nuovi truci delitti da parte di un serial-killer che non desidera intrusi. Difatti alcuni giovani si stabiliscono nel posto con l'intenzione di rimetterlo in sesto ma verranno decimato brutalmente. Pessimo slasher girato a costo zero con attoruncoli davvero snervanti. Nemmeno quando vengono massacrati lo spettatore si sente soddisfatto e liberato. Il film alterna situazioni gore (con effetti elementari) ad altre di odioso stampo teen-comedy ottenendo come unico risultato che la noia imperi sovrana. Avro' sbadigliato almeno dodici volte durante il corso della pellicola e questo non credo sia un buon segno. Unica nota di merito va data per un curioso personaggio che cerca sempre di ammonire gli altri ragazzi a non mettersi nelle classiche situazioni horror. Il ragazzo enuncia difatti tutte le caratteristiche dei film di serie-b dell'orrore e come di solito le vittime in essi vengono colpite dal killer (la coppia che fa sesso,il ragazzo che si isola al buio,l'ultimo del gruppo che scende la scalinata in cantina ecc..). E' pertanto impossibile non trovare impressionanti somiglianze fra questo personaggio(voglio specificare che questo film č del 1986) e quello inventato (ma siamo sicuro a questo punto?) da Craven per il suo "Scream". Strani casi del cinema…

VOTO ESTETICO: 4 VOTO TRASH: 7