...torna all'indice

KORANG, LA TERRIFICANTE BESTIA UMANA
( LA HORRIPILANTE BESTIA UMANA - NIGHT OF THE BLOODY APES)
di Renè Cardona

Un giovane è condannato a morire in quanto ammalato di leucemia; il padre, medico chirurgo, gli trapianta il cuore di un gorilla nella speranza di salvarlo. Il ragazzo, chissà perchè, guarisce dal male ma in compenso si trasforma in una belva umana che passa il tempo massacrando uomini e violentando avvenenti fanciulle. Tipico esempio di trash-movie totalmente idiota, che contiene tutti gli elementi tipici della categoria a cui appartiene: musiche ridicole, tecnica allucinante, effetti ottici discutibili, argomentazioni pseudoscientifiche assolutamente deliranti, attori squallidi, bellezze seminude in pericolo e sporadici intermezzi gore; il tutto è condito da memorabili esclamazioni ("Prepara il gorilla","Aah!! C' è un morto!","Guardate lassù: è il mostro!") e da scambi di battute del seguente calibro: "E se l' assassino fosse una bestia umana?","Ma non scherziamo; io credo piuttosto, tenente, che lei sia un appassionato di quegli sciocchi film del terrore". La versione originale e quella americana ("Night of the bloody apes") sono più lunghe rispetto al rimontaggio italiano distribuito in videocassetta dalla CIV;gli spezzoni di cardiochirurgia, presenti in tutte le versioni, sono stati a quanto pare filmati dal vivo.

VOTO ESTETICO : 1 VOTO TRASH : 9

RECENSIONE DI

FLAVIO GIOLITTI