...torna all'indice

THE KILLER SHREWS
(ATTACK OF THE KILLER SHREWS)
di Ray Kellogg

...ovvero i Toporagni assassini. La Sci-Fi americana ci aveva abituato ad ogni tipo di creatura mostruosa ma mai nessuna così demenziale come i protagonisti di questo film. Praticamente i toporagni altro non sono che un gruppo di cani mascherati con lunghe strisce di pelo, una coda posticcia e una serie di lunghe zanne posizionate in bocca. Veramente incredibile e..naturalmente imperdibile questo piccolo capolavoro di demenza fantascientifica ambientata su un isola pressochè deserta dove sbarca il capitano Thorne Sherman (James Best) e il suo fedele mozzo (che sarà la prima vittima dei topi mutanti), qui trovano ad accoglierli un team di scienziati capitanati dal Dr. Radford Baines (Gordon McLendon) e il loro servo messicano Mario (Alfredo DeSoto) che verrà morso dai mostri e ci lascerà le penne a causa della saliva tossica dei topastri.Gli umani, barricati in casa, passeranno una nottataccia tra fulmini, mura rosicchiate e mostri dappertutto. Ma sopratutto, visto che il proibizionismo in America era già finito da un pezzo, passeranno la nottata a bere e fumare! Demenziale anche la rocambolesca fuga dei sopravvissuti che raggiungeranno la nave di salvataggio proteggendosi con enormi fusti di metallo rovesciati e legati tra loro. Se esiste un prototipo di Z-movie questi è proprio The Killer Shrews, anche se è comunque ammirevole lo sforzo prodotto dal regista Ray Kellogg per far sembrare questa ridicola pagliacciata un film del terrore!

VOTO ESTETICO : 6 VOTO TRASH : 10

RECENSIONE DI

ALBERTO GENOVESE