...torna all'indice

DEMONIA
di Lucio Fulci

Fulci ha definito "Demonia" un film truffa poichè fu realizzato con un produttore che spari' nel nulla senza pagare nessuno. Lo stesso Fulci se ne and a fine riprese senza nemmeno editare la pellicola. Considerata tale situazione, si pu dunque perdonare al maestro romano d'essere incappato in film cosi' brutto e sconclusionato qual appunto "Demonia". Una spedizione archeologica proveniente dal Canada si reca in Sicilia per effettuare degli scavi in alcune catacombe dove nel 400 furono crocifisse delle suore dedite a satanismo ed atti sessuali sfrenati. Improvvisamente inizia una catena di sanguinosi delitti. Opera degli spiriti inquieti delle suore che arrivano anche a possedere una giovane archeologa sensitiva (!?!). L'idea di partenza era interessante soprattutto nelle intenzioni di ricreare l'ambiente diffidente e superstizioso del paesino siculo. Ma gli esiti finali della pellicola sono tutt'altro che positivi. La fotografia del film quasi sempre sovraesposta, gli effetti speciali risibili (anche se la sequenza in cui un uomo viene letteralmente strappato in due ultragore), la sceneggiatura disastrosa ed il doppiaggio indecente. E' davvero difficile trovare punti positivi in "Demonia" che non ha dalla sua neanche il ritmo narrativo. La stessa regia di Fulci (che compare in un cameo pi lungo del solito in questo film), seppur abbia alcuni brevi momenti ad effetto (vedi la scena in cui una donna si volta e vede comparire davanti a se il figlio coperto di sangue) assai poco esaltante. In definitiva un brutto film che annoia e ci fa rimpiangere il Fulci dei tempi migliori.

VOTO ESTETICO: 4 VOTO TRASH: 8,5