...torna all'indice

ALIEN DEAD
(THE ALIEN DEAD)

di Fred Olen Ray

Fred Olen Ray è considerato attualmente come uno dei peggiori registi viventi. Giudizio, a parer mio, eccessivo anche se il “nostro” ha firmato una grande quantità di porcherie su celluloide. Fra di esse va segnalato questo “Alien Dead”, opera seconda di Ray realizzata nel 1980 dopo il tremendo esordio con “The Brain Leeches” (molte filmografie riportano come opera prima “Demented Death Farm Massacre” che in realtà era un film mai distribuito che Ray ha acquistato, rimontandolo ed aggiungendo alcune sequenze in seguito). La trama di “Alien Dead” è lineare e diretta: una meteora cade in un lago della Florida. Gli zombi risorgono. Fine. Nonostante questa spiazzante elementarità il film riesce ad essere caotico ed incomprensibile. La pellicola, girata in 16mm con assoluta mancanza di budget, tecnica ed idee, risulta mortalmente noiosa con rari momenti gore e con effetti speciali assolutamente non speciali. Il make-up degli zombies è quanto di più ridicolo possa esistere. Nonostante inserisca una dose di grossolana ironia, Ray non riesce a salvare la situazione. Menzione a parte per gli attori che guardano in camera e, spesso e volentieri, se la ridono di brutto quando vengono divorati dai morti viventi. Nel cast figura anche Buster Crabbe, un tempo interprete dei serial “Flash Gordon” e “Buck Rogers” ed ormai in completa caduta libera. Da segnalare le scene in cui le ragazze fanno il bagno nel fiume completamente vestite (evidentemente si vergognavano a mostrarsi in bikini di fronte alla telecamera!). Solo per fan sfegatati di Fred Olen Ray.

VOTO ESTETICO: 0 VOTO TRASH: 9