...torna all'indice


ZOMBI HOLOCAUST
(LA REGINA DEI CANNIBALI - DOCTOR BUTCHER M.D.)
di Marino Girolami

Promette bene l'inizio del film dove un misterioso individuo sega la mano a un cadavere dell'obitorio di un ospedale americano e se la porta via. Le misteriosi sparizioni di organi proseguono giorno dopo giorno fino a che il colpevole, un indigeno proveniente dalle Molucche, viene colto sul fatto mentre tenta di addentare un cuore umano. Ma l'indigeno si getta dalla finestra e prima di morire pronuncerà una sola parola: Kido. Una bella antropologa e un professore partono per l'isola di Kido, nelle Molucche, per incontrare il dottor Obrero che sembra conoscere il mistero di tutto. Nell'isola la spedi-zione dovrà vedersela prima con i cannibali e poi con gli zombie e molti ci lasceranno le penne. Trovato il dottor Obrero questi non si rivela altro che un pazzo: egli ha ideato un falso culto religioso come paravento per i suoi terribili esperimenti di trapianto di cervelli sugli indigeni, rendendoli così simili a zombi. Alla fine il diabolico dottore avrà quello che si merita e verrà ucciso dai cannibali che nel frattempo hanno elletto come regina la bella antropologa. Primo e unico horror diretto dal maestro della commedia all'italiana Marino Gi-rolami all'eta di 76 anni. Film voluto dai produttori De Angelis e Couyoumdjian che avevano da poco prodotto il grande ZOMBI 2 di Lucio Fulci e infatti in questo film ri-troviamo lo stesso staff tecnico, la stessa scenografia e lo stesso protagonista. A scrive-re il film venne chiamato Romano Scandariato fresco del successo di EMMANUELLE E GLI ULTIMI CANNIBALI. I primi 50 minuti della pellicola i cannibali sono i veri protagonisti che uccidono, squartano e mangiano la carne dei membri della spedizione con tanto di scene ultra splatter e gore. La scena più truculenta è quella dei cannibali che strappano e mangiano i bulbi oculari di un uomo. Recentemente il film è stato rieditato dalla Lamberto Forni video, stavolta però, ahime, non in versione UNCUT (anche se lo-ro dicono di si) che è quella inglese (intitolata Doctor Butcher M.D.).

VOTO: 6,5

RECENSIONE DI

IVO GAZZARRINI

...indietro