...torna all'indice


WILD BEASTS - BELVE FEROCI
di Franco Prosperi

In una città tedesca gli animali presentano segni di squilibrio e divengono mortalmente aggressivi. Uno scienziato cerca una soluzione al dilemma quando le belve di uno zoo si liberano della prigionia delle gabbie ed incominciano a sbranare tutti i disgraziati che incontrano per strada. Si verrà a scoprire che l'origine del male è nell'acqua inquinata che provoca la pazzia. Ma ora, non sono solo gli animali ad averla bevuta… Prosperi, dopo una lunga esperienza nel campo dei mondo-movies ("Mondo Cane", "Africa Addio", ecc…) si cimenta con questo horror che si inserisce nel filone degli animali assassini. Il film è diretto con mano solida e, nonostante ai tempi della sua uscita sia stato un flop, colpisce per il suo catastrofismo spettacolare. Il messaggio ecologico di fondo passa in secondo piano per lasciare spazio ad impressionanti scene di aggressioni animali ai danni degli uomini. Da segnalare la sequenza in cui due amanti vengono divorati dai topi di fogna e quella in cui un gruppetto di bambini se la deve vedere con un orso polare inferocito. Bellissima anche la scena finale del film in cui un cadenzato rallenty rende alla perfezione l'idea della follia dilagante. Gli effetti speciali di Maurizio Trani sono ben realizzati e molto splatter. "Wild Beasts" è un buon prodotto italiano di genere che merita d'essere riscoperto e che non deluderà gli amanti dell'horror.

VOTO: 7

...indietro