...torna all'indice


THE UNTOLD STORY
(BUNMAN: THE UNTOLD STORY - YAN YUK CHIA SIU BAD)
di Herman Yau

Sconvolgente film di Hong Kong che narra le gesta di un serial killer, traendo ispirazione da un fatto di cronaca realmente accaduto. Un uomo dalle manie psicotiche, con un omicidio alle spalle, si rifugia a Macao dove lavora in un ristorante. Ma il vizio di ammazzare persone non gli è certo passato e cosi’ inizia a mietere vittime durante i suoi attacchi di furia incontrollabile. Poi elimina i cadaveri facendoli a pezzi e cucinandoli al posto della carne di maiale. La polizia è sulle sue tracce e riesce a prenderlo. Ma il maniaco non vuole confessare e cosi’ i poliziotti iniziano a torturarlo brutalmente nella speranza di fargli firmare una dichiarazione di colpevolezza. Prodotto da Danny Lee (“Dr. Lamb”) il film è ottimamente interpretato dallo stesso Lee e da Anthony Wong che veste alla perfezione i panni del folle omicida. “The untold story” è una terrificante miscela di orrore, violenza e humor nerissimo dove non esistono personaggi buoni e dove ogni forma di tenerezza è bandita. Il concetto di “vendetta” è esasperato a tal punto da rendere tutti possibili vittime e carnefici, confondendo le carte in tavola e spiazzando deliberatamente lo spettatore. Il film è diretto molto bene, montato in maniera dinamica e dotato di una fotografia fredda e tagliente. Agghiaccianti gli effetti splatter, davvero insostenibili nella scena in cui il maniaco massacra un’intera famiglia (bambini compresi) con mannaie e cocci di bottiglia. Non sono da meno, in quanto a crudeltà ed impatto visivo, le parti in cui la polizia (e non solo….) attua le torture ed i feroci pestaggi. “The untold story” è un film disturbante, morboso e cattivo che potrebbe turbare gli spettatori più sensibili.. .

VOTO: 7,5

...indietro