...torna all'indice


L'ULTIMO TRENO DELLA NOTTE
(VIOLENZA SULL'ULTIMO TRENO DELLA NOTTE - NIGHT TRAIN MURDERS - SECOND HOUSE FROM THE LEFT - NEW HOUSE ON THE LEFT )
di Aldo Lado

Due ragazze, residenti in Germania per motivi di studio, si recano in Italia a bordo di un treno per trascorrere in compagnia dei parenti le festività natalizie. Durante il viaggio le giovani vengono sequestrate da due teppistelli e da una loro occasionale compagna, che le sottopongono ad una serie di brutali sevizie. Una delle due finisce sverginata a coltellate, e viene gettata dal finestrino dopo essere morta dissanguata; l'altra, ripetutamente violentata, si lancerà dal convoglio in corsa per sfuggire alla furia dei carnefici. Sarà il padre di una delle vittime, accortosi di avere casualmente dato ospitalità gli assassini, a fare sommaria giustizia. Palese plagio, sin dal titolo,de "L'ultima casa a sinistra" di Craven, che funziona curiosamente meglio dell'illustre prototipo. Merito, forse, di una narrazione meno meccanica e di una più riuscita caratterizzazione dei personaggi, ai quali gli sceneggiatori sembrano non concedere mai scampo (da sè stessi quando non dagli altri), siano essi carnefici, vittime o giustizieri. Le musiche sono di Ennio Morricone che, per non più di qualche secondo, ripropone un proprio brano tratto da "4 mosche di velluto grigio".

VOTO: 7

RECENSIONE DI

FLAVIO GIOLITTI

...indietro