...torna all'indice


LA NOTTE DEI DIAVOLI
di Giorgio Ferroni

"La notte dei morti viventi" secondo Giorgio Ferroni, che fu già regista de "Il mulino delle donne di pietra". Un uomo con l'auto in panne (Gianni Garko) viene ospitato da una strana famiglia che abita in un villaggio semiabbandonato; qui s'innamora di una splendida ragazza (Agostina Belli), ma storie di morti che ritornano turbano non poco la sua breve permanenza. L'uccisione del padrone di casa, perpetrata dallo stesso figlio in circostanze agghiaccianti, lo convince a ripartire per denunciare l'accaduto; ma il germe della follia sta ormai per insinuarsi in lui... Tratto da un racconto di Aleksej Tolstoj, al quale si era già ispirato Mario Bava per un episodio de "I tre volti della paura", "La notte dei diavoli" è un film che stenta a convincere; piuttosto sanguinaria in relazione all'epoca, e per giunta discretamente inquietante quando la piccola Irina (Cinzia De Carolis) si appresta a far scempio dell'ignara madre, la pellicola risente però eccessivamente delle incongruenze e delle ingenuità narrative tipiche dei prodotti italo-spagnoli di quegli anni.Si poteva far di meglio. Datato 1972.

VOTO: 6

RECENSIONE DI

FLAVIO GIOLITTI

...indietro