...torna all'indice


GAME OF WEREWOLVES
(LOBOS DE ARGA)
di Juan Martínez Moreno

Divertente horror comedy spagnola del 2011 che tratta il mito dell'uomo lupo in modo divertente e frizzante. Merito della regia attenta e della scrittura ritmata di Martìnez Moreno ma soprattutto merito di un cast gagliardo e particolarmente simpatico. La storia vede il giovane Tomas, scrittore di scarso successo e poche idee, recarsi nel suo paese natale Arga : un piccolo e sperduto borgo della Galizia dove il tempo sembra essersi fermato, gli abitanti sono tutti vecchi e diffidenti e di notte degli ululati provengono da un sinistro granaio sprangato dall'esterno. La più classica delle maledizioni, ovviamente, grava sul posto e sulla popolazione locale e ben presto Tomas, ed il suo cane Vito, si troveranno loro malgrado coinvolti in una spiacevolissima situazione. Concedendo molto al versante della commedia e dello humor nero, “Game of the Werewolves” miscela reminiscenze del più classico gotico iberico con influenze moderne pur senza mai scivolare nel videoclip e mantenendo uno stile visivo pulito e piuttosto elegante. La sceneggiatura offre spunti divertenti, talvolta originali (irresistibile la scena dell'amputazione “sacrificale”) talvolta più banali ed affrettate (il duello finale nella cattedrale), insieme ad omaggi al cinema e alla letteratura dell'orrore e riesce a tener desta l'attenzione del pubblico con buona costanza. Effetti speciali forse troppo digitali, con i movimenti e l'aspetto stesso dei licantropi non sempre convincenti, e gli inserti splatter abbastanza prevedibili sono forse i limiti maggiori, a livello visivo, dell'opera in questione. Resta comunque un prodotto ampiamente godibile.

VOTO: 6,5

...indietro