...torna all'indice


L'ASSASSINO E' ANCORA TRA NOI
(FIRENZE ! - L'ASSASSINO E' ANCORA TRA NOI)
di Camillo Teti

Un' aspirante criminologa imposta la propria tesi di laurea sul delineamento della psicologia di un ignoto assassino che, in quel di Firenze, massacra coppiette appartate; la ricerca la condurrà a frequentare gente equivoca e, addirittura, a legarsi sentimentalmente con un presunto colpevole. Sebbene i titoli di coda contengano la tradizionale didascalia indicante che è puramente casuale ogni riferimento a fatti e persone reali, la pellicola si ispira direttamente alle famigerate gesta del cosiddetto "mostro di Firenze" (del quale vengono dettagliatamente descritti i luoghi d' azione e persino il cruento modus operandi ), tanto da essere stata pubblicata in cassetta come "Firenze!-L' assassino è ancora tra noi" dopo avere circolato pochissimo a livello cinematografico e poco a livello televisivo (solo su reti private minori) con l' anonimo titolo originale. Scritto e diretto dallo sconosciuto Camillo Teti (chi ricorda che fu direttore di produzione in "L' uccello dalle piume di cristallo", il primo,mitico film di Dario Argento?), che ne ha firmato il soggetto e la sceneggiatura in collaborazione, rispettivamente, col mestierante Giuliano Carmineo e col veterano Ernesto Gastaldi, il film è un pasticcio spesso trasandato (specie dal punto di vista tecnico) e talora pretenzioso, che affoga la documentaristica trattazione degli spunti di cronaca in un rozzo intreccio “giallo” assai privo di verosimiglianza; consigliato unicamente ai completisti del filone " psycho-killers ", per i quali potrà forse rappresentare una curiosa esperienza.

VOTO: 2

RECENSIONE DI

FLAVIO GIOLITTI

...indietro