...torna all'indice


EMANUELLE E GLI ULTIMI CANNIBALI
(TRAP THEM, KILL THEM !)
di Joe D'Amato

Ennesima avventura per l'eroina Laura Gemser,questa volta in missione antropologica in Amazzonia (in realtÓ il film Ŕ stato girato nel bosco di Manziana, vicino Roma!) per un servizio sulle ultime trib¨ di cannibali. Le scene avventurose costituiscono il succo del film, che si distacca dai precedenti della serie con molte scene violente e alcune di sesso che fanno da contorno. Dalla carneficina che scatenano i cannibali si salvano solo, in un bellissimo finale, proprio Emanuelle e due amici (interpretati da Gabriele Tinti, marito della Gemser morto prematuramente e dalla brava Monica Zanchi, biondissima protagonista di molti film sexpolitation). Le immagini forti sono tante come lo squartamento di una donna poi divorata dai cannibali,e le uccisioni di quasi tutti i membri della spedizione, una vera carneficina tribale! La fotografia Ŕ curata (non dimentichiamo che Joe D'Amato aveva iniziato proprio come direttore della fotografia) e le musiche bellissime (il grande Nico Fidenco,autore musicale di tutta la serie di "Black Emanuelle"). Probabilmente l'unico neo Ŕ la sceneggiatura che talvolta traballa, insicura se insistere sul tema cannibalistico/horror o su quello erotico,ma in definitiva ci sono molti momenti azzeccati. Nel memorabile finale, proprio la Zanchi rischia di essere uccisa durante un rito dei cannibali ma viene salvata dalla Gemser,che riesce quasi ad "ipnotizzare" gli indigeni permettendo la fuga in barca della amica. Da ricordare che il trio Gemser, Tinti, Zanchi si ritroverà insieme nel film "Suor Emanuelle" film scandalo di Giuseppe Vari. Altri attori protagonisti del film sono Donald o'Brien e Susan Scott spesso utilizzati da Joe D'Amato nelle sue produzioni.

VOTO: 6,5

RECENSIONE DI

LUCA "LUKE" CIRILLO

...indietro