...torna all'indice


DNA - Una storia che non deve accadere
(DNA - GENETIC CODE)
di William Mesa

Squallido prodotto di serie zeta ricavato dalla fusione di "Alien","Predator" e "Relic",e sostanzialmente suddiviso in due tronconi narrativi. La prima parte, noiosa, assurda e gratuita, è un obbligatorio pretesto per giustificare i tre quarti d'ora successivi, nei quali la solita creatura aliena massacra e divora malcapitate vittime prima di venire fermata dall'eroe di turno,nel corso di un finale, in questo caso, estremamente scadente, con tanto di strafalcioni enormi e ridicoli. Girato con totale disinteresse nei confronti della più elementare coerenza logica e della più grezza psicologia dei personaggi (che qui si ritrovano trasformati da un momento all'altro in indistruttibili sosia di Rambo), "Dna" è una coproduzione a medio costo (sono coinvolti Usa e Filippine) che spreca qualche spettacolare sequenza d'azione ma nulla più, perchè di effetti speciali se ne vedono veramente pochi, e di attori autorevoli, o come minimo ispirati, forse anche meno (salta all'occhio solamente Jurgen Prochnow, quasi irriconoscibile nella sua palese svogliatezza). Deludenti gli effetti visivi di John Mesa, evidentemente imparentato col regista, e pessima, nella versione italiana distribuita dalla Dania, la qualità di stampa della pellicola.
Datato 1997.

VOTO: 0

RECENSIONE DI

FLAVIO GIOLITTI

...indietro