...torna all'indice


THE DENTIST
di Brian Yuzna

Brian Yuzna è un folle. Volevo puntualizzare questa cosa prima di iniziare la recensione perché fino ad ora tutte le sue produzioni si sono fatte carico di una sana dose di follia, più che per la regia proprio per i film, andando a prendere l'horror dove non dovrebbe trovarsi e trasformando in poche istanti situazioni normali in assurdità che non ci si può immaginare. Pensate alla parte finale "Society" o a "Progeny". E questa carica visionaria e psicotica la troviamo anche in "The Dentist" che va a riprendere una delle fobie più classiche: la paura del dentista! Sostanzialmente la trama non è che sia una novità: il protagonista scopre i tradimenti della moglie e impazzisce e si vendica su chiunque passa sotto i suoi ferri. I punti forti che lo differenziano da quella che sarebbe potuta essere la brutta copia di uno slasher sono che le paranoie del protagonista (assolutamente ossessionato dall'igiene) e i suoi sbalzi umorali rendono il dentista totalmente imprevedibile, inoltre c'è un senso di "claustrofobia" all'internodello studio quando cominciano a verificarsi gli incidenti creato dal contrasto tra l'ambiente pulito e asettico e il disastro che viene compiuto nelle sale. Il punto forte della pellicola però sono le inquadrature delle torture ai denti dei pazienti fatte utilizzando gli stessi strumenti che si usano in medicina per le analisi del cavo orale, ci rendono completamente partecipi di uno dei dolori più allucinanti concepibili. Folle e disturbante…soprattutto se poi dovete andare da un dentista..

VOTO: 7

RECENSIONE DI

DAVIDE "DE" MASPERO

...indietro