...torna all'indice


LA CASA SFUGGITA
(THE SHUNNED HOUSE)
di Ivan Zuccon

Terzo horror dagli echi Lovecraftiani per l'italiano Ivan Zuccon ("L'Altrove", "Il figlio dell'Altrove"). Un giornalista e la sua ragazza si recano in una vecchia casa, su cui grava un passato fatto di sangue e morte. I due iniziano a studiare la lugubre mansione e presto si troveranno circondati da un'atmosfera terrificante. Gli orrori del passato rivivono attraverso allucinazioni e incubi fino a prendere possesso della realtà. "La casa sfuggita" si può definire un horror ad episodi che incastra due storie lunghe ed una breve con il filo conduttore che è costituito dalla vicenda del giornalista e della sua ragazza. Zuccon, con la sua buona tecnica, confeziona un prodotto che mostra eccellenti pregi ma anche diversi difetti. Da annoverare fra le qualità la bellissima fotografia, vero cardine attorno a cui si crea la tensione e l'atmosfera sospesa fra incubo e realtà. Le locations sono suggestive, bravi gli interpreti, buone le scenografie e decisamente curati gli effetti speciali. La regia è elegante, con una ricerca di atmosfere gotico/barocche (specie nell'episodio della violinista muta) visivamente accattivanti e che omaggiano il cinema horror italiano degli anni '60. La narrazione è cadenzata ed ha frequenti esplosioni di ritmo che destabilizzano, creando attimi d'angoscia. Purtroppo, come evidenziato anche nelle precedenti opere di Zuccon, quel che non funziona è la struttura logica del film che risulta farraginosa e slegata. Spesso ci si ritrova a seguire una serie di situazione visivamente affascinanti ma apparentemente non funzionali alla storia. Pertanto lo spettatore è colpito dalle immagini ma resta poi disorientato e rischia di perdersi nella vicenda. A parer mio, inoltre, c'è anche un certo abuso di effetti sonori i quali, essendo per l'appunto in sovrabbondanza, "abituano" lo spettatore e di conseguenza perdono di efficacia. Aldilà di queste osservazioni resta il fatto che Ivan Zuccon è una bella realtà nel panorama horror italiano e meriterebbe di lavorare con budget ben più elevati.

VOTO: 7

...indietro