...torna all'indice


CANI ARRABBIATI
(RABID DOGS - WILD DOGS)

di Mario Bava

Uno degli ultimi film di Mario Bava, diretto nel 1974 che, per una volta, abbandona il genere da lui preferito, l'horror, per addentrarsi in una sorta di "road-movie" intriso di imprevedibilità, di violenza e di personaggi indimenticabili. Dopo una rapina avvenuta ai danni di un istituto farmaceutico, quattro criminali vengono inseguiti dalla polizia. Uno di loro verrà immediatamente ucciso, gli altri riusciranno a sequestrare una donna e successivamente riusciranno a salire su un auto con, a bordo, un uomo e un bambino. Così inizia un lungo "viaggio senza meta" per i protagonisti della vicenda lungo le autostrade italiane. I tre criminali hanno ognuno un soprannome che riesce a identificarli perfettamente: "il dottore", sicuramente il più riflessivo della banda e "cervello" della stessa; "bisturi", il più sanguinario, abilissimo nell'utilizzo di armi
da taglio e, infine, trentadue, e vi lascio intuire a cosa possa riferirsi tal "lunghezza"... Pellicola dal ritmo serratissimo, quasi interamente girata alla luce del sole, in automobile, con impressionanti momenti di violenza ( tra tutte, probabilmente, quella nella quale due malviventi costringono la donna in loro ostaggio a orinare, stando in piedi ) che sfocia in un finale sorprendente e beffardo. Qualche incertezza nel montaggio ( soprattutto nella parte iniziale ) e qualche ripetitività nella sceneggiatura non rovinano affatto questa pellicola di Mario Bava, qui alla sua terz'ultima regia. Molto bravi gli attori tra i quali figurano Riccardo Cucciola e Luigi Montefiori conosciuto anche come George Eastman ( "Antropophagus", "Rosso Sangue" ).
Potete acquistare questo film da THRAUMA www.thrauma.com
di Dal Pino:
Articoli Horror e Sci-Fi, Vendita al Dettaglio e Online

VOTO: 7

RECENSIONE DI

FILIPPO FASSINO

...indietro