...torna all'indice


IL CAMPING DEL TERRORE
(BODY COUNT)
di
Ruggero Deodato

Il buon vecchio Deodato tenta la carta dello slasher all'americana con risultati discreti. Il solito gruppo di teenagers si reca in un campeggio estivo e viene decimato da un assassino che la leggenda definisce come "lo sciamano".I morti saranno numerosi fino allo scontato finale.Considerando che le locations sono situate nel parco nazionale d'Abruzzo, Deodato è riuscito a creare un'atmosfera che sembra realmente americana ingannando abilmente lo spettatore.Sembra sul serio di trovarsi in uno dei tanti Crystal Lake delle zone nordiche degli States.Gli effetti speciali dei fratelli Paolocci sono discreti e val la pena ricordare una giovanissima e formosa Nancy Brilli in una delle sue prime apparizioni.Per il resto la pellicola è assimilabile a tanti altri slashers di discreta fattura che hanno invaso le sale cinematografiche negli anni '80.C'e' poca tensione e pochi motivi d'interesse nella pellicola che comunque si lascia guardare. Certo da Ruggero Deodato sarebbe stato lecito aspettarsi qualcosina di piu' comunque...

VOTO: 6

...indietro