...torna all'indice


BAKTERION
(I VIVI INVIDIERANNO I MORTI - PANIC)
di Tonino Ricci

Un virus letale, creato ai tempi della seconda guerra mondiale e mai utilizzato, è ancora sotto fase di studio in un laboratorio sito in una cittadina inglese. Uno scienziato addetto al controllo della mortale arma batteriologica ne rimane contaminato e si trasforma in una creatura mostruosa con la pessima abitudine di uccidere esseri umani per berne il sangue. Un militare viene sguinzagliato alla ricerca del mostro mentre l'esercito sta contemplando l'idea di sganciare una bomba atomica sulla città per evitare che il virus si propaghi. La duplice minaccia verrà sventata dall'eroe che eliminerà il mostro ed eviterà la distruzione atomica della città. Tonino Ricci, onesto mestierante nostrano, firma nel 1982 questo film destinato al mercato estero (dove il film è conosciuto anche col titolo "Panic"). Dopo un inizio promettente si cade nella monotonia a causa del ritmo blando della vicenda e, soprattutto, a causa dell'assenza di colpi di scena e trovate di sceneggiatura. Non basta la presenza del buon David Warbeck, nei panni dell'eroico protagonista, a risollevare le sorti di questa noiosa pellicola. Manca anche una sana dose di gore a rivitalizzare lo stantio plot e nel duello finale fra eroe e mostro nelle fogne latita del tutto la tensione necessaria. Anche il tentativo di critica nei confronti degli organi militari di stato e del loro egoismo spietato risulta privo di verve e fin troppo fumettistico. In conclusione di film, prima dello scorrere dei titoli di coda, appare anche una minacciosa scritta che dice: "Potrebbe accadere anche ora…o forse è già accaduto!". Tonino…ma facci il piacere!!

VOTO: 5

...indietro