...torna all'indice


ZOMBIEXTREME
di Juliàn Lara

Cortometraggio diretto da Juliàn Lara, regista iberico amante dello splatter che realizza quest'opera come una sorta di promo per un sequel del suo lungometraggio “Deadhunter : Sevillian Zombies”. In un futuro non precisato, i morti viventi hanno invaso la terra e grazie ai “deadhunters” (cacciatori di morti) si è evitato che la pestilenza dilagasse a dismisura. Ma alcuni zombies sono scampati ai raid dei cacciatori e sono stati catturati da un avido imprenditore. Questi ha deciso di organizzare un gioco, detto “zombiextreme”, dove chi paga ha la possibilità di affrontare i non-morti e di ucciderne quanti ne vuole. Ma due “deadhunters” decidono di fare piazza pulita e partecipano, segretamente, al folle gioco. Sarà mattanza. E' un piacere scoprire che dalla Spagna arrivano queste chicche ultra-splatter e ultra-demenziali. Lara s'ispira chiaramente agli stilemi dettati dalla Troma e infarcisce il corto di gags comiche e sbudellamenti assortiti. Nonostante il budget rasenti lo zero (pare che siano stati spesi solo 500 euro), l'ambientazione all'interno di un fatiscente palazzo è efficace e gli fx, per quanto estremamente artigianali, invadono lo schermo senza sosta. Buffi personaggi si alternano, uno su tutti il delirante “arlecchino” che, chitarra alla mano, affronta orde di zombies cantando e ballando (!??!). La regia alterna momenti ispirati, specie nelle scene d'azione serrate, ad altri piuttosto tirati via, ma nel complesso il prodotto finale è gustoso. Se si ama lo splatter, ovviamente.

VOTO: 7

...indietro