...torna all'indice


YOU CREATE ME AND NOW YOU HATE ME
di Consuelo Giorgi

Una stanza piena di bambole. Una bambina dallo sguardo triste si cura di loro: le aggiusta, rammenda gli strappi nei loro vestitini e talvolta pratica su di esse vere e proprie operazioni chirurgiche con bisturi. E le bambole sanguinano… Quarto lavoro di Consuelo Giorgi, autrice in precedenza del corto-shock “Porn for Alien”, ammantato di un’atmosfera plumbea e malinconica. Il consueto stile di regia della Giorgi, più concettuale che narrativo, riesce a dare al corto una vena inquietante , grazie anche all’ottima colonna sonora, ma la struttura monocorde dello stesso inficia sul risultato finale. Difatti il ritmo rarefatto appesantisce la visione. Comunque il talento “visivo” della Giorgi si manifesta spesso durante i piani sequenza sgranati e sporchi, soprattutto nella scena dell’operazione alla bambola. Il giocattolo sanguina sotto i colpi del bisturi e nel ventre ha uno squarcio che riporta alla mente una vagina. Questa, ed altre immagini distorte, fanno parte di “You create me…” un’opera forse non del tutto riuscita ma non priva di un certo fascino.

VOTO: 6,5

...indietro