...torna all'indice


SEXANDROIDE
( LES SEXANDROIDE )

di Michel Ricaud

Prodotto amatoriale proveniente dalla Francia,si presenta con tre episodi. Il primo narra della maledizione messa in atto da uno stregone voodoo nei confronti di una bella ragazza.Dopo ogni torto e sevizia che viene inflitta alla bambola la giovane subisce tagli,bruciature e affini. Da anticipare, il terzo episodio non ha il minimo diritto di esistere e riguarda un volgare balletto di una pseudo vampira, dobbiamo invece soffermarci sul secondo episodio. All'inizio vediamo una donna impaurita, incerta del mistero che dinanzi a lei potrebbe sopraggiungere all'improvviso, cosė scende timorosa le scale e si dirige verso i meandri di una antica costruzione. Si ritrova in uno squallido scantinato addobbato da strani attrezzi e candele varie, esce un'uomo incappucciato che si avvicina alla donna ed una volta sfilato il cappuccio si trova di fronte un mostro deforme dal ghigno grottesco...da qui ha inizio una ferocia al limite del possibile per la vista dell'occhio umano:frustate sadomaso, forature con spilloni ai capezzoli, tagli e ferite eseguite con coltelli da cucina ecc...sono solo il preambolo delle varie mutilazioni che avverranno in seguito sia a scapito di lei che di lui. Tra il tanto sangue e perversione presente lo spettatore rimane alquanto allibito, senza rendersi conto della storia inesistente(!!!). Tutto avviene cosė, giusto per darci lo spettacolo del sangue, una sorta di grand guignol in 8 mm. I 2 personaggi dopo che hanno iniziato non danno freno alla loro corsa verso la strada allucinante dei vizi deliranti, dopo il primo bacio viene sputato un ragno nero, dopo qualche minuto il mostro si mangia un capezzolo di lei, dopo ancora lui si infligge delle coltellate allo stomaco per farci ammirare le sue fresche interiora e per finire si abbracciano felici dell'atto compiuto. La regia non esiste, gli effetti sono molto rozzi, ma questi particolari si possono anche tralasciare visto che la funzione del film č quella di stupirci. Bisogna dire che ci riesce a tutti gli effetti..DA CATALOGARE COME FILM PERICOLOSO!

VOTO: 4,5

RECENSIONE DI

FRANCO TOPITTI

...indietro