...torna all'indice


THE PATH - No Way Out
di Marco Lamanna

Una ragazza sta facendo jogging. Seguiamo il suo percorso, veniamo accompagnati dal suo respiro, dal rumore dei suoi passi, dalla musica che le vibra nelle orecchie. Poi qualcosa cambia, impercettibilmente, dal momento in cui la giovane si trova a percorrere una strada desolata. Una strada lunga, più lunga di quanto lei possa mai immaginare. “The Path” in neanche dieci minuti di durata mette in luce tutto il grande talento visivo del regista Marco Lamanna che, in un vero e proprio esercizio di stile, gioca con luce, movimenti macchina, dettagli e suoni in un vortice morbidamente affascinante. Poco importa se la storia è un pretesto, ciò che conta è lasciarsi trasportare lungo la strada assieme alla bella e brava protagonista Lucrezia Losurdo e ancor meno importante è la prevedibilità del finale se, il percorso che ci porta ad esso riesce ad ipnotizzarci. Lamanna ha le carte in regola per sfornare futuri prodotti di tutto rispetto ed anche una sensibilità visiva particolarmente acuta. Lo attendiamo al varco con un soggetto articolato. O perlomeno io lo attendo e, nel frattempo, non posso che consigliare a tutti la visione di “The Path”.

VOTO: 7,5

...indietro