...torna all'indice


MATRIMONIO IN COLLINA
di Cristiano Stocchi

Un uomo, solo ed affranto, si aggira in un paesaggio devastato e ricorda…ricorda il giorno del suo matrimonio. Un giorno che per tutti dovrebbe rappresentare felicità in condizioni normali. Ma il suo matrimonio non si svolge in condizioni normali, la sposa che si muove sofferente e claudicante al suo fianco è solo il preludio all'orrore che ha ormai irrimediabilmente infestato il mondo. Il nuovo cortometraggio di Cristiano Stocchi è l'ennesima conferma della sua notevole abilità tecnica e della spiccata sensibilità per l'horror “suggerito”. Un'atmosfera plumbea e disperata avvolge la vicenda in cui l'orrore si fonde con la poesia. Specie nella prima metà del corto, ci troviamo immersi in una situazione sospesa fra il reale e l'onirico, il tangibile e l'assurdo. Poi l'orrore si sprigiona nell'interessante rivelazione finale. Tecnicamente ben confezionato, “Matrimonio in Collina” è un ottimo corto che forse ha come unica debolezza una certa freddezza nella narrazione che rischia di non coinvolgere emotivamente lo spettatore. Per il resto è perfetto nello scandire ritmo e tempo, in soli dieci minuti racchiude una storia ed una visione del mondo e della solitudine deformata dalla lente dell'orrore. Bravi gli interpreti fra cui Elisa Faggioni e Francesco Cortonesi che è anche autore del racconto da cui è tratto il cortometraggio. Se volete reperirlo potete contattare gli autori su www.filmhorror.com

VOTO: 7,5

...indietro