...torna all'indice


MALEFICIA
di Antoine Pellissier

Direttamente dalla Francia ecco a voi un amatoriale ultra-splatter. Una famigliola di nobili ottocenteschi , in viaggio fra i boschi, s'imbatte in una setta satanica che sta compiendo un rituale. Inizialmente attratti dallo strano fenomeno tutti i componenti del nucleo familiare si mettono ad osservare lo sviluppo della messa nera. Ma presto si pentiranno amaramente di questa loro curiosità poiché i sacerdoti incappucciati iniziano a sacrificare ragazze in maniera brutale ed attraverso il rito fanno risorgere una miriade di zombi famelici. La famiglia si dà alla fuga per non finir divorata e si rifugia in un vecchio maniero apparentemente abbandonato. La sfiga nera vuole che invece i suoi inquilini ,in realtà presenti, vivano in bare nella cantina ed abbiano affilati e lunghi canini! Cosi' fra zombi, satanisti e vampiri si va avanti fino al finale a sorpresa, in cui si viene a scoprire che tutto ciò che abbiamo visto è solo un film horror. Cosi' gli attori dopo essere stati congedati dal regista se ne vanno gaudenti ma..la loro macchina si bloccherà misteriosamente in un bosco e di fronte a loro appariranno zombi e satanisti…veri questa volta. Il gore più estremo impera sovrano in questo lungometraggio realizzato con supporto digitale. Sbudellamenti in quantità industriale, mutilazioni assortite e cannibalismo sfrenato. Il regista pare aver appreso assai bene la lezione del teutonico Schnaas ed inoltre la mette in pratica sfoggiando una buona tecnica di ripresa. Gli effetti speciali sono abbastanza semplici ma molto curati ed inquadrati in modo tale da nascondere alcune pecche artigianali. Ottimo il make-up degli sbavanti zombies e particolarmente riuscita la scena in cui ad una donna viene piantato un ferro rovente negli occhi. L'unica critica che si può muovere al film (oltre che quella della storia non proprio originalissima invero..) è il fatto di perdere idee e trovate lungo il corso della vicenda. Difatti dopo un inizio al fulmicotone ci si lascia un po' andare in balia degli effettacci e dei dettagli macabri senza però fornire verve alla storia. Si sbadiglia un pochino, soprattutto nella parte finale, anche se ogni tanto qualche follia registica riesce a rivitalizzare il tutto. Interessanti anche alcuni attori che hanno una postura abbastanza professionale, e questo non è poco considerando il livello recitativo di altri amatoriali che ho visto. Insomma "Maleficia" è un buon prodotto che renderà felicissimi tutti gli amanti dello splatter più estremo.

VOTO: 7

...indietro