...torna all'indice


LAST BLOOD
di Alessandro Izzo & Guglielmo Favilla

Cortometraggio ad alto impatto visivo realizzato dal gruppo livornese de “I Licaoni” che si avvale di una splendida fotografia e di una grande cura nella confezione. La terra non è più quella che conosciamo. E' devastata ed infestata da mostruose creature, che si nutrono di carne e sangue umano. Un cacciatore solitario, armato di lame e balestra, da la caccia ai mostri in una serie di cruenti scontri. Ma la brutalità e la follia sono i denominatori comuni per bestie ed umani… Visivamente potente, “Last Blood” è ben diretto, dotato di buon ritmo e sopperisce alla assoluta linearità della trama con valida tecnica. Estremamente cinematografico ed epico il taglio delle inquadrature e, come già accennato precedentemente, suggestiva la fotografia con ricerca cromatica notevole. Menzione a parte per l'audio ricostruito molto bene, gli effetti speciali e soprattutto per il make-up davvero pregevole. Le creature, sorta di vampiri dalle fattezze bestialmente esasperate, ricordano gli orchi guerrieri de “Il Signore degli Anelli” e non sfigurerebbero in una produzione a budget elevato. Buona la prova di tutti gli attori e ben coreografati i vari duelli. Il montaggio molto dinamico, incappa (di rado, in verità) in qualche “stacco” non proprio convincente. Chiaramente si tratta di piccolezze, minime impurità, tranquillamente trascurabili visto l'ottimo risultato finale. Un applauso meritato. Vincitore del “Premio speciale della giuria” nell'edizione 2004 del Joe D'Amato Horror Festival.

VOTO: 8

...indietro