...torna all'indice


GOCCE
di Marco Giorgini

Esordio alla regia per lo scrittore Marco Giorgini che firma anche il soggetto di questo interessante cortometraggio. Giulio ha visto sua moglie tradirlo con un altro uomo. Distrutto dal dolore si reca dal suo migliore amico, che tra l'altro ha bisogno di chiedergli un favore molto importante. Quest'ultimo è venuto in possesso, in modo poco legale, di un antico paiolo che sembra in grado di esaudire i più reconditi desideri, a patto che lo si “nutra” con del sangue. Incredulo, Giulio si troverà presto in una situazione molto drammatica. Lo script piuttosto originale e ben congegnato è il punto di forza dell'opera in questione. Sfruttando praticamente uno spazio unico, costituito da un tavolo e due sedie, ed inserendo dialoghi funzionali, Giorgini costruisce una storia che tocca tematiche prettamente umane quali amore, dolore, tradimento, curiosità, bramosia e odio. La regia è strettamente narrativa, limitandosi a mostrare gli eventi senza interferire con alcun virtuosismo o bizzarria. E questo è un pregio per certi aspetti ma anche un limite poiché, anche a causa di una fotografia piuttosto piatta, tende a rendere eccessivamente spartana e minimalista la messa in scena. Nonostante questo, la storia risulta avvincente e può spingere lo spettatore a porsi diverse domande (alcune delle quali di ordine etico) o più semplicemente può generare un processo di immedesimazione del tipo :”Ma se io mi trovassi nella situazione de protagonista…che farei? Quale dubbio o desiderio vorrei venisse esaudito?”. Notevole. Vincitore del premio “miglior sceneggiatura” nell'edizione 2006 del “The Reign of Horror Short Movie Forum Award”.

VOTO: 7

...indietro