...torna all'indice


THE GHOST
di Vincenzo Cervoni

Una notte di pioggia. Lampi e tuoni squarciano le tenebre. Un ragazzo si sveglia di soprassalto, nel suo letto. In preda ad una segreta inquietudine, inizia a gironzolare per casa ed ha la sensazione che ci sia qualcuno o qualcosa all'interno. E probabilmente, non ha tutti i torti. Il nuovo cortometraggio di Cervoni, autore dell'ottimo “Forbidden Mansion”, cerca la via dell'atmosfera tesa e tenebrosa. Grazie al commento sonoro efficace, a tratti l'opera trasmette tensione, specie nella parte iniziale in cui la pioggia battente crea un alone inquietante. Cervoni usa la steadycam con movimenti spesso efficaci, anche se forse un po' in sovrabbondanza, e realizza soggettive minacciose, segue il protagonista in oscuri anfratti, ruota intorno agli oggetti resi spettrali dalla fredda fotografia. In definitiva, “The Ghost” è un esercizio di stile, probabilmente non del tutto riuscito, ma ha i suoi momenti evocativi ed inquadrature suggestive.

VOTO: 6,5

...indietro