...torna all'indice


DAMONENBRUT
(INSEL DER DAMONEN 2 - DEMON TERROR)

di
Andreas Bethmann

Dalla Germania, dopo "Premutos" e "Violent shit 3", ecco giungere un altro prodotto indipendente girato in digitale con un budget piuttosto consistente. Andreas Bethmann, il regista del film, è il produttore del lavoro in 35 mm di Schnass "Demonium" ed è stato anche il distributore dei tre capitoli di "Scream" in territorio tedesco. Tale operazione commerciale deve avergli fruttato bene, poiché non mancano mezzi di produzione in questo "Damonenbrut" durante il quale assistiamo a riprese subacquee, effetti di computer grafica di discreta fattura, buon make up, belle locations (per la cronaca il film è stato girato in Italia) e diversi costumi e comparse. La storia verte attorno ad un'isola in cui regna il male e dove i demoni periodicamente risorgono per procreare ed uccidere. Uno svariato campionario umano (fra cui donne, mafiosi e drogati) finirà intrappolato magicamente nell'isola e sarà un inferno per i poveri disgraziati. Le donne vengono violentate dai demoni e posseduti fino a quando l'esercito non interverrà per fermare il male. Ovviamente non tutti i demoni sono stati debellati e… Ultra gore e hardcore si mescolano in questo prodotto teutonico che mostra squartamenti e stupri in quantità. Disgustose (ed esplicitamente pornografiche) le sequenze in cui i demoni violentano le donne con i loro falli tentacolari. Il make up dei demoni è di buona fattura, fatta eccezione forse solo per le dentiere piuttosto ridicole, ed il sangue scorre a vagoni. La qualità video è ottima e ci sono diverse inquadrature interessanti. Nonostante ciò però mi sento di dire che il film nel complesso non funziona. L'esile trama, il gore ed il sesso sono mescolati in maniera troppo grossolana e gratuita. Il film dura fin troppo (un'ora e quaranta) per l'inesistente plot che possiede, risulta stantio e francamente il budget sostanzioso mi sembra alquanto sprecato. Certo un cifra del genere in mano ad Ittenbach avrebbe portato probabilmente a ben altri risultati. Un'ultima curiosità, questo film è il sequel di "Insel der Damonen" (che in alcune fonti esiste anche col titolo "Il ritorno dei Demoni", che sia stato dunque distribuito in Italia da qualche label a me sconosciuta?) che risale ad un paio d'anni prima ed è sempre diretto da Bethmann.

VOTO : 6

...indietro