...torna all'indice


DAL PROFONDO
di Fabrizio Spurio

Primo cortometraggio horror diretto dal romano Fabrizio Spurio nel 1992 che narra di una demoniaca presenza che viene risvegliata accidentalmente da alcuni giovani a seguito del ritrovamento di un medaglione che funge da porta per dimensioni parallele. Il demone riesce a valicare la soglia del mondo umano e possiede i più svariati oggetti inanimati con i quali compie delitti. Dopo una serie di omicidi a catena, una sola ragazza riuscirà ad affrontare la maligna presenza e la sconfiggerà. Girato fra amici nella totale assenza di mezzi, il corto in questione riesce a divertire grazie alle simpatiche idee e alla volenterosa regia di Spurio. Notevole il finale (girato in super 8 e poi riversato in vhs), durante il quale il demone si rivela nel suo mostruoso aspetto e viene ucciso dalla ragazza. Quando il mostro viene colpito a morte il suo corpo è tempestato di fulmini realizzati da Spurio (che è un ex cartoonist) che li ha incisi direttamente sui fotogrammi del super 8 con un ago. Il risultato finale colpisce e da alla vicenda una marcia in più. Inquietante e ben realizzata anche la sequenza in cui il demone possiede una bambola risvegliandola e donandole istinti assassini. Fra i difetti del cortometraggio vanno annoverati il montaggio molto scadente ed un'eccessiva quantità d'inquadrature troppo lunghe ed asfittiche. Volenterosa la prova recitativa degli attori, fra i quali spiccano Laila Coletta nei panni della protagonista (molto fotogenica) e Barbara Coletta nel ruolo dell'amica posseduta (molto spontanea).

VOTO: 6

...indietro