...torna all'indice


BLUTGEIL - Zurich Cop Eaters IV
di Lo Lee

Mediometraggio amatoriale del 1993, girato in 8mm da un gruppo di ragazzi di Zurigo, che mescola action, violenza e splatter estremo. Il film s'incentra sul conflitto sanguinoso in atto fra la polizia ed una banda di terroristi-spacciatori-drogati (vi basta ?). Dopo che i tossici hanno compiuto un attentato, causando una vera carneficina, una coppia di poliziotti (dai metodi che definir brutali è un eufemismo) si mette sulle loro tracce per ucciderli. Lo scontro sarà inevitabile e cruento ma…i poliziotti non sanno che i terroristi drogati hanno un'inquietante predilezione per la carne umana. I tutori della legge finiranno cosi' in pancia ai loro nemici. Nell'allucinato finale assistiamo al banchetto dei drogati con una pietanza speciale e succulenta: il deretano cotto al forno di uno dei due poliziotti !!! Demenzialità e splatter profuso a piene mani in questo amatoriale che analizza (in maniera estrema ed estremamente metaforica) il problema della violenza metropolitana. Lo spettatore si trova spiazzato poiché non può schierarsi né con i drogati e né con i poliziotti che abusano di potere scavalcando la legge che dovrebbero rappresentare. Il cannibalismo è un evidente metafora dell'odio viscerale fra le due parti che si conclude con un atto di dominio assoluto (un po' come accade fra le tribù di antropofagi, in cui un nuovo capo tribù mangia il cuore del vecchio per assorbirne carica e potere). Comunque ritmo, sangue, frattaglie e situazioni demenziali non mancano ed il filmetto in questione divertirà lo spettatore disposto a farsi trascinare in tale delirio. Nei ringraziamenti finali agli amici, durante i titoli di coda, viene citato anche il mitico Olaf Ittenbach.

VOTO: 7

...indietro