...torna all'indice


DARK AWAKENING - Il Risveglio
di Marco Magni

Dall'autore dello spassoso “Merry Christmas Motherfucker !” ecco giungere un altro corto horror dove, questa volta, l'ironia cede il passo ad una storia più seriosa che si rifà agli scritti di H.P. Lovecraft. Un giovane scettico decide di partecipare ad un rito di evocazione occulta. Una volta recatosi nell'isolato casolare dove si svolgerà il rito, il protagonista si troverà in trappola, rendendosi conto troppo tardi di non essere semplice spettatore ma piuttosto vittima sacrificale… La fotografia e la regia migliorano, rispetto all'opera d'esordio di Magni, e la narrazione è discretamente ritmata, non mancano momenti d'atmosfera inquietante e scene ad effetto, anche se forse proprio la scarsa presenza d'ironia, a cui avevo già accennato sopra, rende il risultato finale meno fruibile. Il contrasto che si viene a creare fra mezzi esigui e “pretese” del corto stesso, può stridere in alcuni passaggi dell'opera. Nonostante ciò ci sono momenti molto efficaci, uno su tutti, il “duello” fra il protagonista e lo specchio che riflette immagini inquietanti. Coraggioso anche il tentativo di far apparire, per brevissimi attimi e ben celato, il crudele Yog-Sototh , uno dei grandi antichi di Lovecraft, che punisce in modo esemplare chi lo evoca a sproposito. Artigianali, ma sanguinosi, gli effetti splatter.

VOTO: 6,5

...indietro