...torna all'indice

 


UNA STAGIONE DA BRIVIDI
Anticipazioni sul cinema horror
Stagioni 2002/2003/2004

Il regista spagnolo Jeaume Balaguerò, nel suo primo film, è riuscito a condensare l'essenza pura della cattiveria, della perversione nel segno del male e il piacere di dare pena e sofferenza al prossimo portando sul grande schermo il romanzo "The Nameless" di Ramsey Campbell (titolo originale "Los Sin Nombre"). L'esordiente regista ci racconta l'inquietante travaglio interiore di una madre alla ricerca della figlia scomparsa cinque anni prima e ritenuta ormai morta.Il dolore è vero, ed è il dolore orrendo che tutti, prima o poi, siamo chiamati a sopportare. Gli interpreti rincipali sono Emma Vilarasau, Jordi Dauder, Jessica Del Pozo. Se è una premessa di quello che verrà, forse ci troviamo di fronte alla nascita di un nuovo talento del cinema horror. Vincitore di numerosissimi premi tra cui il Fantafestival 2000 e dopo parecchie vicissitudini dovute a problemi per la distribuzione, finalmente questa pellicola uscirà nelle sale di tutta Italia il 12 luglio (con immensa gioia da parte della sottoscritta). Il regista spagnolo Balaguerò non ha comunque perso tempo in questi due anni trascorsi tra le riprese e l'uscita nelle sale di "The nameless". E' infatti programmata per il febbraio 2003 l'uscita del suo secondo film che si intitola "Darkness". Prodotto dal grande Brian Yuzna ("Re-Animator" e "The dentist") è un horror la cui storia si svilupperà intorno ad un nucleo familiare in una casa infestata da entità che hanno a che fare con il passato e con fatti che vi sono accaduti, ma che influenzano il presente e pregiudicano il futuro. Gli interpreti saranno di notevole caratura: Giancarlo Giannini che non ha bisogno di presentazioni, Lena Olin ("Chocolat", "La Regina dei dannati", "Havana"), Fele Martínez (bravissimo protagonista dei due film di Alejandro Amenabar "Apri gli occhi" e "Tesis") e Anna Paquin ("Almost Famous", "Lezioni di piano"). La stagione proseguirà riservandoci per il 25 ottobre prossimo l'uscita nelle sale cinematografiche di "Red Dragon" diretto da Brett Ratner in cui un grandissimo Antony Hopkins sarà alle prese con la difficile interpretazione del giovane Hannibal Lecter nel prequel de "Il silenzio degli Innocenti". Nel cast anche Edward Norton, Ralph Fiennes, Harvey Keitel ed Emily Watson. E' ambientato, in termini temporali, sette anni prima de "Il silenzio degli innocenti" e l'agente Graham dell'FBI (Norton) si trova alle prese con la cattura di uno tra i più feroci serial killer in circolazione chiamato "Dente di fata". Per questo si avvarrà della collaborazione di un altro grande serial killer ormai da tempo in carcere: il dott. Hannibal Lecter. I primi mesi del 2003, e più precisamente febbraio, ci regaleranno anche l'accreditatissimo "The Ring" diretto da Gore Verbinski ("The Mexican" e "Time machine"), sceneggiato da Ehren Kruger ("Scream 3") ed interpretato dalla bellissima Naomi Watts (la biondina di "Mulholland Drive"). Remake di "Ringu", un horror giapponese del 1998, tratto da una serie di romanzi di Suzuki Koji sulle avventure di un giornalista che indaga sulla leggenda metropolitana di un video maledetto che uccide chiunque ne guardi le immagini. La consuetudine sta nel ricevere una telefonata misteriosa e morire entro una settimana. Il film ha battuto ogni record d'incassi in Giappone, e la Dreamworks ha battuto la Disney nella gara per accaparrarsi i diritti di remake, pagando un milione di dollari. Campione di incassi è anche "Jeepers Creepers", l'horror diretto da Victor Salva e prodotto niente di meno che da Francis Ford Coppola, che è il nuovo fenomeno dei botteghini americani vantando la bellezza di 16 milioni di dollari in soli primi quattro giorni di programmazione. Dopo aver fatto una terribile scoperta nei sotterranei di una chiesa abbandonata, Trish e suo fratello Darry, diventano preda di un'indistruttibile forza che li perseguiterà sulle note di una vecchia canzone il cui titolo è appunto "Jeepers Creepers", in Italia per l'inizio del 2003 e già quasi ultimate le riprese del secondo episodio in USA. Di un interessante sequel si parla ormai già da tempo e risponde al nome di "Hypercube", l'atteso secondo episodio di "Cube" uno dei film più originali degli ultimi anni a mio avviso. Ad ormai più di 5 anni di distanza dal primo, sta per arrivare (non si sa ancora se nelle sale o direttamente in homevideo) l'attesissimo seguito che avrà come regista Andrzej Sekula conosciuto, più che altro, per essere stato il direttore della fotografia in film come "Pulp fiction" e "American Psycho". In questo secondo episodio le stanze che comporranno questo enorme cubo, sono tutte bianche, mentre in "Cube", ogni stanza aveva un'illuminazione colorata diversa. A maggio 2003 nei cinema. Di un altro atteso sequel si parla da tempo e cioè quello di "Final Destination". Anche per questo è prevista l'uscita nelle sale intorno ai primi mesi del 2003. Il regista del primo episodio, James Wong, ha dichiarato che non farà parte del nuovo progetto la cui sceneggiatura è stata affidata a Eric Bress e J. Mackye Grube, che esordiranno proprio con “Final Destination 2”. Per ciò che concerne gli attori sono confermati Devon Sawa e Ali Carter, già protagonisti del primo film. Delle indiscrezioni vorrebbero tra gli attori protagonisti di questo atteso sequel anche Tony Todd, l'attore di colore già protagonista del famosissimo “Candyman”. Ed è stato definito come un incrocio proprio tra "Final destination" e "The Ring" il film prodotto dalla Dark Castle Entertainment intitolato "Deathwatch", che uscirà per Halloween 2003 nelle sale americane e che racconta la storia di un gruppo di adolescenti che si imbatte in un sito web stregato che predice il loro futuro. Fondata da Robert Zemeckis e dal produttore Joel Silver, la Dark Castle Entertainment è una casa di produzione creata appositamente allo scopo di produrre film che rievochino o in qualche modo ricordino le grandi opere di uno dei più grandi registi horror degli anni '50: William Castle. La casa di produzione ha anche in programma, prima di "Deathwatch" anche "Ghost Ship". Narra la storia del ritrovamento, in una regione del mare di Bering da parte di una squadra di salvataggio, dei resti di una grande nave passeggeri scomparsa da oltre 40 anni in balia di forze occulte che renderanno la vita impossibile agli inconsapevoli soccorritori. Sarà diretto da Steve Beck ("13 ghosts") e sarà in uscita per Halloween 2002 in America e per l'inizio 2003 in Italia. Tanto per rimanere in tema, Gary Oldman e Steve Buscemi, potrebbero essere i protagonisti del remake di "Macabro", film diretto nel lontano 1958 proprio da William Castle. Il film, che sarà diretto da Robert Zemeckis, racconta le vicissitudini del dottore di una piccola cittadina di campagna che, a causa della morte di sua moglie e della cognata, viene ingiustamente accusato dai suoi stessi pazienti e concittadini di duplice omicidio. Le riprese inizieranno dopo l'estate. Rimanendo legati agli anni '50 ed alla voglia di remake, sintomo di un'indiscutibile e palese mancanza di spunti, è in previsione per il 2003 anche il rifacimento di un altro grande classico del cinema horror e cioè "Il Mostro della Laguna Nera" di Jack Arnold. A produrlo in collaborazione con la Universal Pictures sarà la società di produzione di Gary Ross, figlio di Arthur A. Ross, il cosceneggiatore dell'originale "The creature from the black lagoon". La storia dovrebbe però più o meno ricalcare quella della versione diretta da Arnold e raccontare quindi l’avventura di un gruppo di biologi che rinvengono in Amazzonia un uomo con le branchie che rapisce e si innamora della fidanzata di uno degli scienziati. Il regista sarà Jeff Bleckner e la pellicola sarà prodotta da Ivan Reitman (regista di "Evolution" e "Ghostbusters"). Sempre a proposito di remake, da anni lo aspettavamo e finalmente sembra esserne arrivato il momento. James Gunn, lo sceneggiatore di "Scooby-Doo" (appena uscito nelle sale italiane), facente parte dei collaboratori della folle casa di produzione indipendente Troma (specializzata in TRASH) ha ultimato lo screenplay del tanto atteso remake di "Dawn of the dead", gli "Zombi" di George A. Romero. La pellicola è prodotta dalla Beacon Pictures, e vedrà parecchie modifiche alla trama che ospiterà infatti più personaggi e più situazioni ricche di tensione e "scenari" inediti, nonostante il film ricalcherà la base originale del precedente lavoro di Romero, compresa l'ambientazione principale nel Centro Commerciale. Speriamo che non sia l'ennesima brutta copia. Grande amico di Romero e già collaboratore in molti lavori del passato ("Due occhi diabolici", "Zombi") è il nostro Dario Argento che ci regalerà proprio nella stagione entrante il suo nuovo film che per ora è ancora in fase di realizzazione. Il suo nuovo lavoro si dovrebbe intitolare “Occhiali Neri”. La sceneggiatura di questa pellicola è dello stesso Argento e di Franco Ferrini, i 2 avevano già collaborato in “Trauma” e nell’ultimo “Non Ho Sonno”. Per la parte della protagonista si parla di Asia Argento, sarebbe così la quarta volta che padre e figlia lavorano assieme (dopo “Trauma”, “La Sindrome Di Stendhal” ed “Il Fantasma Dell’Opera”). La Casa di distribuzione dovrebbe essere la Cecchi Gori Groups. La trama della pellicola è, come sempre quando si parla di un film di Dario Argento, segretissima. E continuando a parlare di grandissimi nomi arriviamo al clou della prossima stagione. E' quasi arrivato finalmente il grande ritorno all'horror del maestro Wes Craven. Lo splendido regista della trilogia di "Scream" e di "Nightmare-dal profondo della notte" che aveva deciso incomprensibilmente di abbandonare questo genere di films per dedicarsi alla regia di qualcosa di più impegnato torna con una versione gotica e orrorifica di "Alice nel paese delle meraviglie" il celebre racconto di Lewis Carrol da cui è stato anche tratto il videogioco di enorme successo della Electronic Arts; in questa storia Alice è finita in manicomio dopo aver causato involontariamente la morte dei propri genitori mandando a fuoco la casa ed ora, legata al letto dell’ospedale psichiatrico, la ragazzina scivola lentamente nella follia ed in preda a tremendi incubi piomba in un paese immaginario imprigionato dalle tenebre. Per adesso regna il mistero più fitto sul nome dell'attrice che interpreterà Alice, sono stati fatti i nomi di Heather Donahue (“The Blair Witch Project”), Eliza Dushku (“Soul Survivors”), e Natalie Portman (“Léon”, “Star Wars”) ma è tutto ancora da definire. Il maestro Craven sta anche lavorando alla trasposizione cinematografica del suo bellissimo romanzo sulla clonazione "The Fountain Society”, pubblicato in Italia col titolo "La società degli immortali". Non si sa ancora con esattezza quando questo progetto diventerà concreto, per adesso sappiamo solo che i personaggi principali saranno una coppia, un uomo e una donna, che figureranno in due distinti momenti delle loro vite, a 35 anni di distanza l'uno dall'altro. Per il momento nessuno sa ancora i nomi degli attori scelti per questi ruoli. E' la storia di uno scienziato (Peter Jance) che sta lavorando sul progetto di un'arma micidiale che darebbe agli Stati Uniti l'assoluta supremazia militare. L'uomo sta però morendo di cancro ed allora, per fare in modo che lui possa comunque terminare la ricerca, le persone per le quali sta lavorando decidono di trapiantare il suo cervello nella testa di un ragazzo (misteriosamente legato a Jance). Tutto questo fa parte di una sorta di cospirazione per donare a pochi eletti l'immortalità. Speriamo di vederlo presto nelle sale. In attesa di vedere il suo "Spider" presentato all'ultimo Festival di Cannes, il visionario David Cronenberg ha già in mente il soggetto di un'altra pellicola. Si tratta di "Painkillers", che arriverà nel 2003 o nei primi mesi del 2004 è un film ispirato al trattato dell'artista francese Orlan "L'art charnel", vale a dire l'arte carnale; Orlan usa infatti il suo corpo come oggetto d'arte, ha subìto non meno di 9 operazioni di chirurgia plastica, ed ha messo in mostra foto digitali e sculture del suo corpo. Uno dei ruoli principali sarà affidato a Nicolas Cage. E tratto da un videogioco come Alice di Craven è "The house fo dead" le cui riprese sono iniziate a maggio e sarà diretto dal noto regista tedesco di video clip e spot pubblicitari Uwe Boll. Sulle orme di Scream avremo un cast pieno di attori giovani e belli ma chissà se saranno bravi come quelli scelti da Craven...Per il 2003 o al massimo per i primi mesi del 2004 sarà sicuramente in Italia.In arrivo anche "Megalodon" b-movie in cui una postazione petrolifera nelle profondità oceaniche sarà presa di mira da un mostruoso squalo preistorico. Il bestione è lungo più di 20 metri e (ahio!) è assai affamato.I primi mesi del 2003 porteranno sui nostri schermi anche "Hellseeker", il sesto episodio della saga horror di "Hellraiser", nata nel 1987, dalla mente del geniale Clive Barker, lo Stephen King inglese. Naturalmente protagonista principale sarà Pinehead, il mostro con il volto e la testa ricoperti da spilli. E sempre dalla mente fantasticamente orrorifica di Clive Barker arriva "Damnation Game" tratto da uno dei suoi libri più famosi. E' la storia di un truffatore chiamato a fare la guardia del corpo ad un famoso magnate dell'industria coinvolto in un rischioso patto diabolico. Il regista John Heffernan metterà (come sembra..) uno di fianco all'altro artisti del calibro di Paul Newman, Sean Connery, Kim Basinger, Ed Harris. Protagonista dell'interminabile serie di "Venerdì 13", Jason è stato, insieme a Freddy Krueger, l'indiscusso padrone della scena horror anni 70 e 80. La saga di "Venerdì 13" sembrava doversi concludere nel lontano 1993 quando il nono capitolo della serie passava stancamente per le sale americane. Il revival del genere horror però ha permesso a Jason Vorhees di resuscitare. Per creare qualcosa di nuovo basta semplicemente spostare tutto nello spazio e nel futuro e ecco che nel lontano 2455, la Terra è completamente disabitata ed invivibile. Un gruppo di giovani studenti di archeologia giunge sul pianeta da una lontana colonia e nei loro scavi ritrova il corpo congelato di un uomo con una misteriosa maschera. Se lo portano sull'astronave e lo scongelano, con tutto quello che ne consegue. A vedere il trailer sembra più che altro di trovarsi di fronte ad uno spassosso b-movie, sospeso tra una brutta copia di Alien e un' allegra parodia dell'horror anni 70, pieno di ritmo e battutacce prevedibili. Speriamo sia veramente l'ultimo. E la stessa speranza vale anche per la famosissima saga di "Halloween" iniziata splendidamente nell'ormai lontano (ma solo temporalmente) 1978 con il primo favoloso "Halloween-La notte delle streghe" di John Carpenter. Non è bastato staccare di netto la testa all'assassino nell'ultimo episodio di Halloween visto (20 anni dopo) perchè la bella Jamie Lee Curtis, per obbligo contrattuale, dovrà recitare la parte della sorellina dello psicopatico Mayer ancora per una volta anche se solo per un cameo. Il titolo sarà "Halloween 8 - The Homecoming" o "The Resurrection" e sarà diretto da Rick Rosenthal (già regista del secondo dignitoso capitolo) e sarà nelle sale americane il prossimo agosto. Nel cast spiccano Tyra Banks e il rapper Busta Rhymes. La storia è questa: un gruppo di sei teenagers organizzano una chat dalla casa in cui è nato Micheal Myers e questo, manco a dirlo, servirà ad evocarlo e causerà il suo ritorno. E si poteva esimere un grande come John Carpenter da un nuovo film? Neanche per sogno. Ecco quindi in arrivo "John Carpenter's Vampires: Los Muertos" e si spera sia più entusiasmante dell'ultimo "Ghost fo Mars". Il seguito di "Vampires", il delizioso anche se non eccelso film dello stesso Carpenter uscito nel 1998 e indegnamente copiato di sana pianta da J.S. Cardone nel pessimo (a dir poco) "Desert Vampires" attualmente in programmazione nelle sale. Nel cast avremo l'opportunità di vedere le performance recitative di Jon Bon Jovi e di Tim Guinee (già visto nella parte dell'inarrestabile vampiro di "Vampires" e presto di nuovo nelle sale con "Impostor"). Non si hanno notizie né indiscrezioni sulla trama di “House of 1000 Corpses come da precise indicazioni del regista (la rock star Rob Zombie). "Non un film per tutti, è estremo, con alcune scene che non si sono mai viste prima sullo schermo”, questo è quanto ha affermato lo stesso regista. Nelle sale americane per Halloween 2002 si spera di vederlo per l'inizio del 2003 in Italia. Anche la manìa dei prequel non si limita a "Red Dragon" ma si prevede anche l'antefatto de "L'esorcista" e di "The blair witch project". Per il primo ci sono problemi: il regista designato, John Frankenheimer ("Ronin") ha lasciato il suo posto a causa dei postumi di una recente operazione subita. La Morgan Creek si e' allora messa alla ricerca di un nuovo regista per il progetto, che e' in fase di sviluppo da anni. Le pellicola e' in cantiere da anni e vede come protagonisti Liam Neeson e Billy Crawford. La vicenda narrata racconta il primo esorcismo di Padre Merrin (Liam Neeson), ancora giovane in una missione in Africa dove si trova come missionario e dove incontra per la prima volta il diavolo dopo aver visto gli orrori della guerra (la vicenda è ambientata nel secondo dopoguerra) e aver perso la sua fede in Dio. Ryan Phillippe ("Synapse", "So cos'hai fatto" e "Cruel Intentions") interpreterà padre William Francis.
BLAIR WITCH PR..EQUEL L'Artisan Studio ha messo in cantiere il prequel di "The Blair Witch Project" le cui riprese sono iniziate a primavera. Non si hanno ancora notizie sul cast ma i registi saranno sempre loro, i fortunati ed originali Myrick e Sanchez che in occasione delle riprese hanno dichiarato di voler affrontare una lunga full immersion nei boschi della Virginia per ricreare la giusta atmosfera che li ha resi famosi.
Attendiamo fiduciosi per il 2003 il loro nuovo lavoro.
Fonti: Variety, Dark Horizons.

LUCIANA MORELLI