...torna all'indice

 


REMAKE MANIA

LIl mondo del cinema horror pullula di novità in questo 2004 che si annuncia anno succulento per tutti gli appassionati del genere. Sia il cinema “mainstream” che l’indomabile mondo delle produzioni low-budget, sembrano sfornare una lista di titoli accattivanti che promettono varietà di tematiche: dagli zombi ai licantropi, passando per vampiri, serial-killer, entità soprannaturali ed altre amenità assortite.

Fenomeno del momento (teso a sottolineare in parte la voglia di riscoprire vecchi classici ed in parte sintomo di una sensibile mancanza d’idee e sceneggiature nuove) è quello dei “remake” che ripescano grandi e piccoli horror del passato dandogli una moderna confezione. Dopo l’ondata di rifacimenti , florida negli anni ’90, che hanno ripreso i classici miti di Dracula, Frankenstein, La mummia, Jack lo squartatore ecc… sembrava che le acque si fossero placate. Ma i recenti successi al botteghino dei remake di “Non aprite quella porta” e “The Ring” hanno galvanizzato vari produttori, pronti a sfruttare la possibilità di guadagni immediati. E cosi’ ecco giungere “Dawn of the Dead”, il remake dello “Zombi” di Romero, che uscirà nelle nostre sale quest’estate e che sembra aver modificato sensibilmente l’atmosfera del suo predecessore. Il trailer tradisce una confezione forse troppo moderna e “videoclippara” ma è meglio non esprimere facili giudizi a priori ed attendere la visione per commentare. La regia è affidata all’esordiente Zack Snyder. Anche “Amityville Horror” non sfugge alla legge del remake e l’uscita è annunciata per gli inizi del 2005. La sceneggiatura è ad opera di Scott Kosar, già autore dello screenplay del remake di “Non aprite quella porta”, ma ancora non si sa chi sarà posto in cabina di regia. Annunciati anche i rifacimenti di due gioielli italiani quali “Suspiria” di Dario Argento e “Gli orrori del castello di Norimberga (Baron Blood) ” di Mario Bava. Inevitabile storcere un po’ il naso di fronte a questa notizia. Anche “La Mosca (The Fly) ” di Cronenberg, già remake del classico “L’esperimento del Dottor K”, pare debba essere vittima di questo circolo vizioso e il 27enne regista/sceneggiatore Todd Lincoln si assumerà l’onore-onere di dirigere l’opera in questione pronta per l’estate del 2004. Gli horror orientali, ultimamente diffusi anche da noi, hanno conquistato un giusto posto di rilevanza nel panorama cinematografico mondiale. Ovviamente ciò non può non attirare gli interessi dei produttori americani che ,dopo il big-success del remake di “The Ring” (il cui sequel è in pre-produzione attualmente) ,hanno deciso di invadere le sale e l’home video con uno stuolo di rifacimenti. Si parte con “The Eye”, originariamente diretto dai Pang brothers, che sarà (ma nulla è certo) interpretato da Tom Cruise (!!???). Poi sarà il turno di “Ju-On – The Grudge” (re-intitolato semplicemente “The Grudge”) prodotto con capitali nippo-americani e diretto del suo originale creatore Takashi Shimizu. La trama sarà pressoché identica ma il cast presenta nella quasi totalità nomi americani (alcuni di discreto livello come Bill Pullman, Clea Duvall e Sarah Michelle Gellar). Anche l’interessante horror introspettivo di Nakata “Dark Water” sarà oggetto di remake ad opera di Walter Salles, autore del pluripremiato “Central do Brasil”, e che avrà addirittura Jennifer Connelly come protagonista (nei panni della madre terrorizzata dall’inquietante presenza infantile). Anche i cattivissimi b-movies degli anni ’70 sembrano non essere stati tralasciati dalla remake-mania ! “The Toolbox Murders” , classico di mezzanotte con Cameron Mitchell datato 1978, che vedeva una maniaco massacrare a suon di trapani, martelli e seghe le varie vittime è stato rifatto dal buon vecchio Tobe Hooper che, seppur mantenendo intatto il titolo, ne ha modificato nettamente la trama ambientando il tutto in un vecchio hotel maledetto. Ricordate il mitico “2000 Maniacs” di H.G.Lewis ? Bene! Sappiate che il gruppo di giovinastri, che capita nel villaggio sperduto ove gli spiriti dei sudisti rivivono solo per massacrare yankees, è tornato fresco, fresco ed è pronto ad essere maciullato in “2001 Maniacs”. Il regista Tim Sullivan, già co-sceneggiatore del simpatico horror “The Deadly Spawn”, darà nuova linfa a questo cult-classic che vanta anche la presenza di Robert “Freddy” Englund nel cast. Infine sono stati annunciati anche i futuri remake di “Le colline hanno gli occhi (Hills have eyes) ” di Craven, “Dead of Night” di Bob Clarck e (udite,udite!) “The Wicker Man” il capolavoro di Robin Hardy che sarà sempre diretto da lui ed il cui titolo provvisorio è “May Day”. Ancora il granitico Cristopher Lee nel cast, affiancato da Vanessa Redgrave. Per ora è tutto ! A presto, con altre news !

ALEX VISANI