...torna all'indice

 

 

CARNE MORTA

"1° CLASSIFICATO "
Alienante Film Festival
( 13 Ottobre 2002 )

"PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA"
Independent Horror Festival
( 29 Settembre 2002 )

 

Il quarto prodotto della Gutted Inc. s'intitola "CARNE MORTA" ed è un film ad episodi che intende omaggiare films come "Creepshow" e "Tales from the Crypt".La storia vede un maniaco, il quale ha appena ucciso una ragazza, che si diletta a raccontare due storie dell'orrore alla vittima.La prima vede una coppia di imprenditori del net alle prese con una crisi economica crescente.Una giovane ragazza decide di inserirsi nella società proponendo le sue idee ed i suoi progetti. Ma la gelosia, la paura per questa figura di nuova donna imprenditrice ed un'avidità congenita porteranno ad un crudo ed assurdo finale.Nel secondo episodio troviamo invece una giovane, in preda alla solitudine ed alla noia, alle prese con un televisore che desidera lobotomizzarla. Dopo aver raccontato le sue storie il maniaco decide di controllare se in casa della sua vittima c'è qualcosa di prezioso da sgraffignare prima di andarsene. Frugando fra gli effetti della ragazza troverà una cosa che gli farà capire che la giovane non è esattamente ciò che lui credeva.
E la scoperta non sarà delle più piacevoli.
Girato in 8mm questo "Carne Morta" è ciò che si può definire un film "fatto in casa". Già, e non metaforicamente parlando, poichè è stato realizzato quasi interamente all'interno di casa mia! Fatta eccezione per l'episodio degli imprenditori del net (realizzato in Abruzzo con il mitico Franco Topitti!), tutto il resto è stato girato in interni della mia abitazione. Io interpreto il ruolo del maniaco (eh eh eh) mentre la parte della vittima è della brava Valeria Coletti. Doveroso il ringraziamento anche a Ulderico Fioretti, Cristiana Di Silvestro, Mirko Iobbi e Veronica Mari che hanno recitato nel film dando il massimo
(e divertendosi parecchio!).
Il film dura 31 minuti e non è costato praticamente nulla (hey ma questo non deve farvi pensare che non sia curato nei dettagli!) e a differenza degli altri suoi predecessori ha un ritmo più elevato ed un'ironia più marcata e dissacratoria. La splatter abbonda con mutilazioni, scene melting ed altre amenità simili.
A differenza dei suoi predecessori il montaggio è stato realizzato questa volta al computer con l'ausilio del programma Adobe Premiere. Il mio amico Silvio Cuti ha montato il film (a parer mio in maniera ottima!) aggiungendo anche alcuni ritocchi digitali ed effetti in computer grafica (uno dei quali di bell'impatto visivo...ma non ve lo svelo!).
Anche la parte audio (in presa diretta) è ben curata
e le belle musiche sono del sempre grande Corrado Ficola che ha alternato pezzi di stampo classico a nenie macabre, tutte composte e realizzate al computer. Non vorrei sembrare troppo pretenzioso, ma anche in "Carne Morta" ci sono alcune metafore che ho voluto sottolineare.Il "cannibalismo" a livello di ambizioni di carriera e la televisione vista come simbolo dell'illusione e della falsità densa di spot che ammazzano ciò che si definisce cultura. Comunque queste considerazioni passano in secondo piano nel film, lasciando spazio ad un divertimento all'insegna dello splatter delirante.Credo che divertirà gli amanti del genere.
Ringrazio anche l'ottimo Maurizio Antonini per l'aiuto fornitomi sia a livello pratico (ha fatto da cameraman quando recitavo io) e sia a livello di opinioni e scambio culturale.
"Carne Morta" è un altro tassello nel mosaico che compone la mia passione per l'horror. L'ho sempre detto, e ancora una volta di più lo ribadisco, pur non covando illusioni di successo mainstream questa passione nel realizzare film horror amatoriali mi fa sentire felice e vivo. Omaggiare il cinema che tanto amo a modo mio (e nel mio piccolo) è una soddisfazione bellissima.


ALEX VISANI

...torna all'indice